Innovazione dei videogiochi online: cosa è previsto nel 2024?

441 0

I videogiochi hanno appassionato intere generazioni e grazie alle novità assolute in campo tecnologico che questi hanno sdoganato, continuano ad attirare moltissimi curiosi.

Visori per la realtà aumentata, Intelligenza Artificiale e grafiche digitali incredibilmente realistiche sono stati la chiave del successo dei videogame e dei giochi online.

Ci sono però ancora molte novità in ballo e le promesse di giochi sempre più accattivanti, grazie all’innovazione tecnologica di cui le software house di fanno pionere. Che cosa è previsto nel prossimo anno? Quali i più grand eventi del mondo dei gaming che mostreranno al grande pubblico.

 

Giochi online 2024 e le novità introdotte

Il gioco online è sinonimo di gioco multiplayer. Senza questa modalità non è possibile parlare di gioco moderno.

Sostituto dei vecchi giochi “offline”, il gioco online è entrato a far parte della quotidianità e dell’intrattenimento di milioni di utenti in tutto il mondo. Oggi possiamo é possibile trovarti su diversi tipi di dispositivi come Play Station e XBox, sia su portali web che offrono giochi di diverso tipo, fra cui anche i giochi del casino online o i giochi flash che nonostante gli anni in alcuni casi sono ancora di moda. Fra i giochi live più amati quelli sportivi e gli RPG (Role Playing game) che si confermano in testa.

Fra le “novità” (che poi proprio novità non sono) del 2024, abbiamo sicuramente una libreria più ricca di giochi che si potranno fare in VR (Realtà Virtuale) come ad esempio, “ARK 2″, molto atteso dopo il successo del primo, o ancora “Guns ‘n’ Stories: Preface VR” già uscito, ma a cui verranno apportate novità, o ancora, “Paint the Town Red VR”. Complice probabilmente la promessa di Meta, del lancio di 4 nuovi visori per il 2024, sono molte le software house che progettano giochi dalle grafiche incredibili, rese ancora più epiche dalla Realtà Virtuale.

Era il 2010 quando il grande fenomeno dei videogiochi ha superato il cinema e la sua grande vittoria è dovuta ad un altro “fenomeno tecnologico” che proprio dai giochi nasce: stiamo parlando dell’Intelligenza Artificiale. Oggi sempre più discussa, dopo l’arrivo di Chat GPT, sarà ancora uno dei temi caldi del 2024, soprattutto in ambito gaming.

Anche nel 2024 ci troveremo quindi di fronte l’utilizzo smodato di questa tecnologia, sia per il miglioramento dell’interattività computer-utente, sia sempre per le grafiche di gioco.

I personaggi non giocanti, diventeranno ancora più realistici, grazie alla possibilità di numerosissime espressioni facciali in relazione a dialoghi, situazioni e scenari di gioco.

Ancora, come sulla scia di quello già “partito” nel 2023, via agli Open World, amati, criticati, ma sempre al centro dell’attenzione, in uno scenario in cui si parla sempre più spesso di Metaverso.

Fra tutti, attesissimo “Life by You”, un’evoluzione di The Sims, che pare farà uso di Intelligenza Artificiale.

Infine, si punta ancora sul cloud gaming, già sdoganato qualche anno fa, stavolta con l’arrivo di “X Box Cloud Gaming”, lo store proprietario dedicato già disponibile, ma ancora in versione beta.

Il cloud gaming ha rivoluzionato il modo di giocare, grazie ad account personali in abbonamento, sempre fruibili grazie ad un semplice accesso. Il cloud gaming in alcuni casi ha permesso di giocare addirittura su dispositivi diversi, potendo così recuperare i dati di gioco e averli sempre a portata di mano. Si tratta di una novità già in uso da qualche anno, che permette all’utente di accedere allo stesso gioco, da app o da pc senza perdere i progressi svolti giocando con modalità diverse, ma allo stesso gioco.

Ma come funziona questa rivoluzione? Sostanzialmente si tratta di eseguire i giochi su server di proprietari esterni, senza appesantire la memoria del dispositivo e giocare in libertà su abbonamento. Stesso principio dello streaming per i film.

Ambienti stile Metaverso sempre più in voga, grafiche sempre più ad alta risoluzione e non solo

Anche per il 2024 si procede quindi sulla scia dell’immersività a 360 gradi, con risoluzioni pazzesche per i videogiochi. Ancora Gli ambienti di gioco, sempre più liberi, accattivanti e realistici permetteranno al giocatore di muoversi liberamente (Open World) esplorare e compiere diverse azioni, anche grazie all’ausilio di “giochi dentro ai giochi”, una formula già sperimentata in perfetto stile “Metaverso” e ben accettata dal pubblico.

Ancora, giochi in uscita per il 2024, come il celebre “Fifa”, punteranno probabilmente sull’universo NFT perché questo è il trend dei nuovi videogiochi del futuro.

Proprio Fifa ha annunciato un restyling del nome ,ormai storico e anche di grafiche e modelli di gioco per questo 2024.

A settembre infatti, gli appassionati di E Sports, non troveranno il nome “Fifa 24” sugli scaffali digitali, ma “EA Sports FC24”. Non solo motivazioni artistiche, forse anche legate al cambio di rotta dell’antagonista “PES”, oggi chiamato “eFotball Pro Evolution Soccer”, proprio a porre l’accento sul mondo degli e- sport, nei quali si instaurano dinamiche più “economiche” per gli utenti e le case sviluppatrici, ma questa scelta è anche frutto di un  accordo fra EA Sports e la Federazione, accordo inerente, soprattutto come già detto, le modalità di gioco, aperte forse anche per Fifa, all’utilizzo di possibili  NFT da parte dagli utenti.

 

Iarin Fabbri

Spadin (alias Iarin Fabbri) è uno dei fondatori di Project Nerd. E' socio fondatore di Webbare.it che è l'azienda che si occupa di tutto lo sviluppo software e montaggi video e grafica per Project Nerd. Spadin è esperto di retrogaming e comics, più che esperto, possiamo definirlo memoria storica, e si tiene informato sulle serie tv e i cine-comics