GTX 1060 annunciata: prezzo troppo simile a GTX 1070?

1415 0

Quanto accaduto oggi fa riferimento a tutte quelle volte che qui nelle pagine di PjN ho espresso il concetto per cui un mercato sano è un mercato con una forte e competitiva concorrenza, la quale produce prodotti migliori a un prezzo di acquisto inferiore, andando a vantaggio dei consumatori finali.

Fermarsi su fondamentalismi insensati non fa altro che arricchire le grandi multinazionali che nel tempo, ottemperando atteggiamenti monopolistici, iniziano a proporre al pubblico prodotti di scarsa qualità a prezzi altissimi. In modo analogo questo è accaduto con Nvidia, che tra il 2011 e il 2014 ha proposto prodotti dalla qualità altalenante a prezzi altissimi (vi ricordate la GTX 560 a 560 euro??), complice una AMD in difficoltà e poco competitiva. Ma le cose sembrano ora cambiate.

nvidia-geforce-gtx-1060_tech-5203
nvidia-geforce-gtx-1060_tech-3434
nvidia-geforce-gtx-1060_tech-420

 

Discendente diretta della fantomatica GTX 960, incarnazione perfetta di un regime di concorrenza eccellente tra AMD e Nvidia, la nuova GTX 1060 promette prestazioni di alto livello anche in Vr, con promesse del tutto simili alla RX 480 di Nvidia, proponendo una architettura Pascal con 1280 Cuda Core, 64 in più rispetto alla GTX 960, 6GB DDR5 e un consumo dichiarato di 120W, una inezia.

Il tutto permetterebbe prestazioni davvero convincenti considerando che l’architettura Pascal va a migliorare qualsiasi aspetto di Maxwell, ma il suo punto debole sembra essere qualcosa che difficilmente molti di noi metabolizzeranno: il prezzo. Di fatti, la nuova GTX 1060 viene venduta a un prezzo dichiarato di 249$, tasse escluse, il che porta il suo prezzo a essere non molto inferiore a quello della GTX 1070 con IVA inclusa, attualmente venduta a un prezzo di 549 euro in Italia.

 

9310_ellesmere_cam3_02_0010_4K
la RX 480 di AMD se la batterà con la 1060. Sarà interessante osservare chi la spunterà

 

La differenza tra la GTX 1060 e la GTX 1070 sarà circa di 100/150 euro in Italia, abbastanza per mettere in crisi qualsiasi videogiocatore. A queste supposizioni, la 1060 sembra essere in linea con le prestazioni di una 970/980, andando pertanto a battersela con la soluzione AMD con architettura Polaris (RX 480). Tuttavia il prezzo più alto potrebbe incentivare i videogiocatori ad acquistare il prodotto “rosso” nonché anche la scheda di categoria superiore: la GTX 1070.

La tecnica “esca” è frutto di una recente ricerca di marketing per cui se i prezzi di due prodotti molto simili si avvicinano, l’acquirente sarà più propenso ad acquistare il prodotto più costoso con il pensiero di potersi pentire di acquistare il prodotto più economico ed è il motivo per cui iPhone 5s è riuscito a vendere di più rispetto a iPhone 5c. Una strategia che in questo caso potrebbe essere stata attuata.

Al momento non vi sono ancora molti dati in circolazioni, ma non posso che essere felice di come si sta evolvendo la fascia Mainstream: garantire anche ai videogiocatori con redditi più bassi prestazioni da urlo dovrebbe essere un obbligo di legge. La GTX 1060 è attesa per il prossimo 19 luglio.

the-nvidia-gtx-1080-not-the-gtx-1080-ti-is-running-inside-a-gaming-rig

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.