Voodoo: abbattiamo insieme i colossi d’Africa

890 0

Il panorama dei survival-multiplayer-indie risulta, allo stato attuale delle cose, quanto di più saturo e controverso che mai. Il formato degli early-access ha fatto la fortuna dei piccoli studi indipendenti e, se ci aggiungiamo il fatto che tale genere di gioco non sembra per nulla perdere appeal nel corso del tempo, è facile immaginare come in questo scenario sia diventato ormai difficilissimo distinguersi dalla massa.

Fortunatamente gli italianissimi di Brain in the Box sembrano aver distillato la giusta miscela di meccaniche tale da poter ovviare agilmente a questo problema, attingendo a varie fonti diverse, ma pur confezionando un prodotto dotato di personalità e carisma unici.
Voodoo è un survival game completamente online ambientato nell’Africa Preistorica, in cui i giocatori avranno la possibilità di unirsi e cooperare lungo l’impervio percorso della civilizzazione. Attraverso il più classico dei sistemi di raccolta risorse e crafting di strumenti, il player dovrà sopravvivere nei diversi biomi offerti dall’ispiratissima natura, ognuno con le proprie caratteristiche e le relative difficoltà, combattendo saltuariamente contro la fauna locale. Nel farlo potrà servirsi di un battle system in terza persona, le cui mosse e la rispettiva profondità ricordano molto da vicino quanto visto nei giochi della serie Souls, con una barra della stamina da tenere sempre sott’occhio e svariate armi da creare e successivamente sfruttare.

untitled-31
Gli artwork di Vodoo ci fanno impazzire

Oltre allo stile grafico affascinante (simile ad un colorato low-poly, ma molto più complesso) e il sistema di tribù e villaggi (surrogati, in pratica, delle gilde) ciò che colpisce del titolo è la peculiare meccanica degli Izumi, creature mastodontiche da poter abbattere soltanto facendo virtù della cooperazione. Questi colossi, la cui ispirazione parte appunto da Shadow of the Colossus di Team ICO, saranno spawnati ciclicamente in ogni mappa e risulteranno completamente scalabili, aggiungendo altra carne al fuoco al già ben nutrito bracere di questo titolo. Una volta abbattute le creature, si riceveranno in cambio preziose risorse per far progredire la propria tribù e avvicinarsi un altro passo allo step di civilizzazione finale.

ytcover1
Quei temibili giganti potranno essere sconfitti solo cooperando

Il gioco nella propria versione finale supporterà fino a 64 giocatori per mappa, che saranno comunque in grado di destreggiarsi tra PvP o PvE senza caricamenti o cambi di modalità. Se questa formula si rivelerà vincente, ad ogni modo, lo scopriremo soltanto una volta che il titolo raggiungerà lo stato beta anche se sinceramente sia l’ambientazione africana che il plot narrativo ci fanno già impazzire allo stato attuale.

Abbiamo incontrato Brain in the Box allo scorso Milan Gamesweek 2016 e gli abbiamo posto alcune domande sulla loro creazione. Se volete saperne di più sul bellissimo Vodoo, non dovete far altro che cliccare “Play” al video qui di seguito:

 

Di seguito il trailer del gioco:

 

Jake Joke

Jake Joke

Eclettico e poliedrico, ama fare esperienza di ogni sezione dello scibile umano, specie quando si tratta di videogiochi, dove non disdegna alcun genere. Librofilo, appassionato di Filosofia e abituato a fare pindariche elucubrazioni che spesso non portano da nessuna parte. Sogna di sposare Ken Levine.