5 Film cult scelti da 5 nostri redattori – Project Nerd Original

2533 0

Ognuno di noi ha un film a cui è legato particolarmente. A volte è semplicemente il film che abbiamo visto da piccoli, a cui siamo affezionati. A volte, invece, è quel film unico, che contiene caratteristiche originali o che ha cambiato il modo di fare cinema. Ed è questo che ho cercato. Ho chiesto ai nostri redattori qual’è il loro film di culto e perchè. Le risposte sono state le più disparate possibili.

Immergiamoci allora in questo breve viaggio di cinque film, che contiene titoli celeberrimi ed altri semi-dimenticati. I sommersi e i salvati, si potrebbe dire. E no, non risponderò alla domanda “Che cos’è un film Cult”. Fregati. Non risponderò per un semplicissimo motivo: non l’ho ancora capito con esattezza.

 

Matrix (1999, Larry e Andy Wachowski)

thematrix2_2379796k

ha cambiato il modo di fare action film, introducendo non solo nuove tecniche per effetti speciali (bullet time), ma soprattutto nuovi tempi scenici e aprendo di fatto il filone cyper-x . In più aggiungiamo che metà della popolazione mondiale comprò il DVD proprio per gustarsi Matrix, è un’icona!“. Iarin

Excalibur (1981, John Boorman)

john-boormans-excalibur-2

“Ogni volta che lo vedo la colonna sonora mi rimane in testa per 3 settimane”. Zenon

Pomi d’ottone e manici di scopa (1971, Robert Stevenson)

pomi-dottone-e-manici-di-scopa-1971-bedknobs-and-broomsticks-02

“Non lo conoscono tutti perché è datato, non è stato il primo film a mischiare cartoni animati e persone reali, però riflette un importante periodo storico e ci sono tanti attori che ricordiamo con affetto. Come il sig Banks di Mary Poppins o la mitica Angela Lansbury-signora in giallo.” Vallybeffy

La Casa 2 (1987, Sam Raimi)

ed3

“La commistione tra horror e slapstick comedy ha fatto scuola e la regia di Sam Raimi è fresca e virtuosistica. Divertentissimo e zeppo di sequenze che possono essere definite in un solo modo: Cult” Edosacco

Silent Hill (2006, Christophe Gans)

silenthill_film

“Silent Hill  è stato l’unico film che ho visto al cinema 2 volte per cogliere alcuni dettagli che alla prima visione non ho colto e lo ritengo l’unico film (o perlomeno il primo cronologicamente) ad aver creato il ponte di collegamento videogioco-film”. Leunam