X99 Asus Strix Gaming recensione: supporto a 10 core totale

1535 0

Torna anche oggi la rubrica di Project Hunter, la rubrica High-Tech di Project Nerd in collaborazione con Pc Hunter e dedicata a tutti coloro che credono nel culto del Pc Gaming. Quest’oggi andremo a parlare di una scheda madre con chipset X99 e già questo dovrebbe accendervi una lampadina in testa. Parlo della X99 Asus Strix Gaming, la proposta High-End di Asus con chipset LGA 2011 ottimizzata per il gaming.

Per una esperienza migliore di iscrivervi al canale di Project Hunter e di mettere un bel like alle pagine facebook di Pc Hunter e Project Nerd. Ma bando alle ciance e iniziamo a parlare di questa questa madre.

ESTETICA

Gli ingegneri di Asus hanno scelto un design molto aggressivo per la loro scheda madre di punta. Il colore nero di base è corredato da grossi shield di plastica ben assemblati che donano un look fantascientifico alla scheda madre. Sulo shield I/O ci viene ricordato di non essere in possesso di una normale scheda madre, bensì di un prodotto “Strix” e quindi pensato per le migliori prestazioni in-game. Tale caratteristica è ripresa anche dall’occhio presente sull’heat shield del chipset, di basso profilo seppur di grande dimensioni.

Il tutto è impreziosito dalla presenza di led RGB comandabili tramite il software Aura RGB fornito in dotazione (o al limite scaricabile dal sito ufficiale), utile per dare la giusta tonalità di colore alla propria MoBo. Particolare invece la scelta di cromare tutte le saldature presenti sulla scheda madre, il che dona un look molto tecnico e per certi versi “sobrio” alla scheda. Un modo per dire: “Ehi, questa scheda non ha bisogno di convincerti con un design avveniristico, è perfetta così com’è e te lo mostro volentieri“. Un concetto estetico che riucirà ad essere apprezzato a chi bada alla potenza piuttosto che alla bellezza più ricercata.

asus-strix-x99-estetica

 

CONNETTIVITA’

A livello di connettività la Strix x99 è ovviamente ben equipaggiata (altrimenti non sarebbe di fascia Hig-End, dico bene?). Il socket LGA 2011v3 è servito da otto fasi di alimentazioni: ci saremmo aspettati molto di più sinceramente. Garantito invece il pieno supporto alle linee PCI-E x16 3.0, tra le altre cose sfruttabili appieno grazie alle capacità dei processori compatibili con X99. Con una configurazione in SLI (o Crossfire a dir si voglia), è possibile raggiungere un TRI-SLI con due GPU a x16 e una a x8 o addirittura quattro GPU con connessione a x8: un vero paradiso per gli amanti della multi GPU. Bello il fatto che un led indichi il funzionamento o meno dello slot PCI.

Utile invece la presenza di un chip per connessione Wi-Fi dual Band e Bluetooth 4.1, mentre la pulizia audio è garantita da un chip dedicato denominato “Supreme FX”, comprendente di doppio amplificatore per le cuffie e condensatori di alta qualità (asus li definisce “Premium”). Per quanto riguarda le memorie, la Strix X99 offre ben otto slot per RAM DDR4 fino a 3333MHz (supporta il quad Channel), uno slot U.2, uno M.2 e ben otto prese SATA 3, giusto per non rimanere a corto di memoria. E’ presente anche una presa SATA Express, solitamente bistrattata dagli altri produttori.

asus-strix

I/O

L’input/Output della scheda madre è stato pensato con razionalità. Non troviamo una dotazione ricchissima come ci si aspetterebbe, bensì una connettività limitata “all’utile”. Vi si trovano quattro prese USB 2.0, quattro prese USB 3.0, una porta PS/2 (decisamente anacronistica, ma dannatamente utile), due prese USB 3.1 di cui una Type-c, due prese per antenne Wi-Fi e le uscite audio analogiche e digitali. Utile il tasto “Bios” per le emergenze più grandi.

 

asus-strixCOME VA IN GAMING

Lo dico subito: la piattaforma x99 non è adatta al gaming. Non parlo tanto di compatibilità, bensì di spreco di risorse. I videogiochi moderni sfruttano pochissimo l’hardware in commercio, soprattutto se si parla di CPU. Le prestazioni in gaming sono ovviamente eccezionali, ma non molto distanti da quelle offerte da una MoBo Z270. Tuttavia può essere utile prendere in considerazione questa scheda madre per chi, oltre a giocare, vuole anche fare editing di alto livello, renderizzando video in 4K o addirittura i 8K, dato che la potenza dei processori supportati e il quantitativo di RAM estremo possono garantire prestazioni eccezionali per filmaker e professionisti della grafica digitale.

In ogni caso i videogiocatori non avranno problemi.
asus-strix-x99-estetica

IN THE CONCLUSION

La proposta High-End di Asus è un gran bel prodotto. La Rog Strix x99 è una scheda madre ben dotata, ben assemblata e di qualità. Garantisce prestazioni eccellenti in qualsiasi ambito, è molto stabile e propone materiali “premium” sicuramente durevoli nel tempo. Forse esteticamente non è accattivante come altre proposte di altre aziende, ma il risultato è pur sempre quello di una scheda madre potente e affidabile.

La piattaforma x99 con socket LGA 2011-v3 è effettivamente uno spreco per il gaming, ma nessuno vi vieta di acquistare questa scheda madre per fare del buon sano editing. A tal proposito si segnalano prestazioni eccellenti, una connettività adeguata per gli amanti delle memorie veloci e soprattutto per coloro che non vogliono rimanere a corto di Terabyte e un’ottimo supporto audio integrato.

Un ottimo prodotto, consigliato a chi cerca una soluzione x99.

 

 

  • Qualità Materiali
  • Estetica
  • Connettività
  • Prestazioni
4.5

In breve

La soluzione x99 di Asus è un prodotto dalle ottime capacità. E’ vero: x99 sta diventando un po’ vecchiotto, ma le sue potenzialità sono sempre enormi. Un prodotto consigliato a chi cerca le prestazioni massime degli Intel a 10 core.

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.