Jennifer Lawrence da il suo giudizio sul film Il filo nascosto: “Ho smesso di guardarlo dopo 3 minuti!” La celebre attrice non sembrerebbe aver apprezzato il nuovo film di Paul Thomas Anderson

6038 0

Il filo Nascosto, ultima fatica del talentuoso regista Paul Thomas Anderson, candidato a 6 premi Oscar ( fra le quali quella per Miglior film  e Miglior regista ), è uno dei film più amati dalla critica di tutto il mondo in questo inizio di 2018.

Un ottimo biglietto di presentazione con il quale presentarsi armati di più di una speranza alla notte delle stelle del 4 marzo, ma non tutti amano l’opera del regista di Vizio di Forma, la pellicola ha una dettatrice dichiarata : l’attrice Jennifer Lawrence.

La bellissima protagonista della saga Hunger Games ha infatti dichiarato durante la sua partecipazione al podcast WTF di Marc Maron per promuovere il suo prossimo film : Red Sparrow

Ne ho visti circa tre minuti. Mi dispiace per chiunque abbia amato quel film. Non potevo concedergli quel tempo. Dopo tre minuti ho semplicemente deciso di non andare avanti

Jennifer ha poi proseguito:

Parla di vestiti? Reynolds Woodcock è una specie di sociopatico narcisista quindi tutte le ragazze si innamorano di lui perché le fa sentire male nei confronti di se stesse e quella è la storia d’amore? Non l’ho visto, quindi non lo so. Ho vissuto questo tipo di esperienza, so cosa vuol dire, non ho bisogno di vedere quel film

 

in Italia, il film è stato distribuito da Universal Pictures a partire dal 22 febbraio 2018

La Sinossi

Ambientato nel glamour della Londra del dopoguerra, negli anni Cinquanta, il rinomato modista Reynolds Woodcock (Daniel Day-Lewis) e sua sorella Cyril (Lesley Manville) sono al centro della moda britannica, vestendo i reali, le stelle del cinema, le ereditiere, le persone dell’alta società, le debuttanti e le dame, con lo stile distintivo di The House of Woodcock.
Le donne entrano ed escono dalla vita di Woodcock, fornendo allo scapolo incallito sia ispirazione che compagnia, fino a quando incontra una donna giovane e determinata, Alma (Vicky Krieps), che presto diventa una presenza fissa nella sua vita, la sua musa e la sua amante. Reynolds scopre così che la sua vita regolata scrupolosamente, un tempo controllata e pianificata, è stata sconvolta dall’amore.
Con il suo ultimo film, Paul Thomas Anderson dipinge un ritratto illuminante di un’artista imbarcato in un viaggio creativo e delle donne che mandano avanti il suo mondo. Phantom Thread è l’ottavo film di Paul Thomas Anderson e la sua seconda collaborazione con Daniel Day-Lewis.

 

Certamente non un uscita elegante da parte dell’attrice, voi cosa ne pensate ?

Fonte: Indiewire

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD