splinter cell

Un certo “Splinter Cell 2018” compare su Amazon Canada Che Sam Fisher stia finalmente tornando?

3726 0

Un nuovo Splinter Cell nel 2018.

Che Ubisoft sia finalmente, e veramente pronta ad annunciare un nuovo Splinter Cell? Non ne siamo del tutto sicuri, ma di recente Ubisoft ha messo nel listino di Amazon Canada il gioco (screen in fondo alla notizia). GamingSince95 su Reddit ha scovato la cosa, ma non ci sono vere informazioni. Il prodotto stesso è “attualmente non disponibile” e l’unica cosa certa è che il nome è semplicemente un fantoccio in attesa dell’annuncio vero e proprio.

Per ora, voci di corridoio su un nuovo Tomb Clancy’s Splinter Cell stanno svolazzando da ormai due anni. Un insider parlò al doppiatore americano di Sam Fisher nel 2016, quest’ultimo se ne uscì dicendo che un gioco di Splinter Cell stava per arrivare.

Vi ricordo inoltre che in questo stesso periodo (più o meno, all’E3 manca ancora parecchio tempo) un anno fa Yves Guillemot, CEO di Ubisoft si era espresso sulla mancanza di un nuovo Splinter Cell dall’ormai lontanissimo Blacklist che uscì nel 2013, dicendo semplicemente che “arriverà ma ci sarà da aspettare“. Tom Clancy’s Splinter Cell Blacklist era stato l’ultimo capitolo principale della saga ad uscire, il gioco si basava sul vecchio Unreal Engine 3 e poteva contare su una buona base di gameplay furtivo, con l’eccezione che il giocatore era libero di giocare come più gli aggradava. Con tutti questi indizi è legittimo credere che un nuovo Splinter Cell stia davvero arrivando questa volta, e non escluderei che all’E3 2018 possa venire annunciato ufficialmente o addirittura vengano mostrati dei contenuti legati al gioco.

Tra Tom Clancy’s The Division 2, The Crew 2, Far Cry 5, Skull and Bones, c’è da dire che la major francese ne sta tirando fuori di tutti i colori, e personalmente non posso che essere soddisfatto. Forza Ubi, ora tocca a Splinter Cell, e poi, mi raccomando, ovviamente ci vogliamo anche il mitico Luca Ward.

splinter cell

fonte

Manuele Musso

Manuele Musso

Scrittore improvvisato tra romanzi, sceneggiature e testi brevi. Ama i videogiochi, sarebbe capace di scrivere qualsiasi cosa su questi. Tende a guardare di più all'interfaccia di un videogioco piuttosto che al gameplay in sé, senza contare che pensa solo a quanto è smussato un poligono.