Marcia Gay Harden sarà nel cast di Point Blank, remake Netflix del film francese del 2010 L'attrice di Mystic River e Cinquanta sfumature di rosso sarà nel remake di Point Blank, targato Netflix.

4827 0

L’attrice Marcia Gay Harden è appena entrata nel cast di Point Blank, remake targato Netflix dell’omonimo film francese risalente al 2010. Tra gli attori figurano anche Anthony Mackie (Detroit, Avengers: Infinity War) e Frank Grillo (Captain America: Civil War, La notte del giudizio – Election Year).

Ancora non si sa quale personaggio del film interpreterà Gay Harden, ma Variety ha appena annunciato anche la presenza delle star Teyonah Parris (Mad Men, Empire), Boris McGiver (House of Cards, Boardwalk Empire, Lincoln) e Markice Moore.

 

Leggi anche: Cinquanta sfumature di rosso: ecco il trailer

A prendere le redini del progetto è il regista, attore e direttore della fotografia Joe Lynch, che ha in precedenza diretto i film Wrong Turn 2: Dead End (2007) e Mayhem (2017).

marcia gay harden in mystic river

Il Point Blank originale, dal titolo À bout portant, è stato diretto da Fred Cavayé e interpretato da Gilles Lellouche, Elena Anaya e Roschdy Zem. Il film riguarda le vicende di Samuel, infermiere sposato con una donna dalla quale attende un figlio. Nadia, sua moglie, viene rapita e Samuel rimane ferito nel tentativo di fermare il rapinatore. Come se non bastasse, Samuel viene ricattato: potrà rivedere sua moglie solo se, entro il tempo massimo di tre ore, riuscirà a portare fuori dall’ospedale Hugo Sartet, uomo sotto sorveglianza speciale della polizia.

Leggi anche: Fratelli Coen: The Ballad of Buster Scruggs sarà un film per Netflix

Marcia Gay Harden è salita alla ribalta nel 1990 grazie al film Crocevia della morte (Miller’s Crossing), dei fratelli Coen. Ha lavorato con registi del calibro di Clint Eastwood (Space Cowboys, Mystic River), Richard Linklater (Bad New Bears), Mike Newell (Mona Lisa Smile) e Frank Darabont (The Mist).

L’interpretazione della pittrice Lee Krasner in Pollock (diretto da Ed Harris) le è valso l’Oscar alla miglior attrice non protagonista nel 2001. Segue, nel 2004, un’altra nomination nella stessa categoria per Mystic River. Nel 2009 si aggiudica un Tony Award come migliore attrice.

Fonte: Screenrant

Federica Cremonini

La sua passione per la settima arte comincia quando, da piccola, scopre una videocassetta di Nightmare nascosta su una mensola in casa. Trascorsi i primi anni di cinefilia ad approfondire l'horror (in ogni salsa), passa alla seconda fase tipica di ogni appassionato: Lynch, Kubrick, Tarantino. Dopo una terza fase fatta di nouvelle vague, cinema russo e New Hollywood, decide che è finalmente pronta a dare la risposta definitiva: il suo cuore appartiene a David Cronenberg.