copia originale cinematown.it

Copia Originale: la recensione del film candidato agli Oscar 2019 Copia Originale di Marielle Heller è un biopic inusuale, coinvolgente e magistralmente interpretato.

4921 0

Copia Originale è una commedia amara e sincera, ritratto di una piccola storia umana, apparentemente disperata e anche un po’ squallida, ma sapientemente narrata. Il film, diretto da Marielle Heller, è ispirato all’autobiografia di Lee Israel (Melissa McCarthy), scrittrice talentuosa ormai caduta in disgrazia, donna sgradevole nell’aspetto e dalla scarsissima igiene, socialmente emarginata, alcolista e misantropa, che trova il modo di sbarcare il lunario falsificando lettere di personaggi famosi. La breve parentesi criminale di Israel diventa l’occasione per raccontare una storia inusuale e dimenticata, senza bellezza e senza gloria e farne un ottimo film come Copia Originale, da ben tre nomination agli Oscar 2019. Fingendosi qualcun altro, e quindi sottraendosi al giudizio degli altri, Lee Israel sfrutterà a pieno il suo talento e troverà persino un amico, l’eccentrico e fanciullesco Jack (Richard E. Grant), un perfetto complice con il quale delinquere e bere tutto il giorno, qualcuno con cui condividere la difficoltà di stare al mondo.

 Jack e Lee: La coppia perfetta di Copia Originale

Copia Originale cinematown.it

  • Regia
  • Recitazione
  • Sceneggiatura
  • Fotografia
  • Colonna sonora
4

Riassunto

Copia Originale è una commedia amara e sincera, ritratto di una piccola storia umana, apparentemente disperata e anche un po’ squallida, ma sapientemente narrata. La breve parentesi criminale di Israel diventa l’occasione per raccontare una storia inusuale e dimenticata, senza bellezza e senza gloria e farne un ottimo film come Copia Originale, da ben tre nomination agli Oscar 2019.

Sending
User Review
0 (0 votes)