The Flash: la pandemia rallenta i lavori del film

199 0

Non solo New Mutants di casa Disney, anche Warner Bros ha il suo film “maledetto” che sarà nuovamente rinviato a causa del coronavirus. 

Per quanto riguarda il mondo DCEU stiamo parlando di The Flash, lo stand alone con protagonista Ezra Miller che dopo un travagliatissimo giro avrebbe dovuto iniziare la lavorazione il prossimo mese.

Il virus è solo l’ultimo dei tormenti di questa pellicola che, dopo numerosi cambi di sceneggiatura e regia sembrava aver trovato il giusto equilibrio con la scelta di Andy Muschietti, il regista del remake di IT

Eunice Huthart, la stunt coordinator del film,  si dice insicura su ciò che accadrà: “Il mio prossimo progetto era The Flash, e dovevamo iniziare con la pre-produzione verso la fine di aprile e gli inizi di maggio. Non sono sicura di cosa accadrà con tutto quello che sta succedendo al momento“. Considerata la situazione, è effettivamente più che probabile che sia così, che The Flash subisca – passatemi l’ironia del gioco di parole – dei nuovi rallentamenti

Parlando del film qualche mese fa il regista di IT aveva dichiarato

Quel che mi ha sempre affascinato del personaggio di Flash è la componente drammatica della sua storia, il dramma umano che vive il protagonista. I sentimenti e le emozioni umane che prova nonostante sia un supereroe. Il film sarà coumunque anche divertente. Non posso promettere se ci sarà qualche elemento horror ma sarà una bella storia umana.

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD