Matrix 4: il film avrà uno stile inusuale Il nuovo entrato nel cast, l’attore Neil Patrick Harris, rivela le novità del franchise

250 0

La decisione di ingaggiare l’attore risulta già uno shift interessante per il pubblico sci-fi della saga. Lana Wachowski aveva già collaborato allo sviluppo dei tre film Matrix, Matrix Reloaded, Matrix Revolutions insieme alla sorella Lilly, ma stavolta prenderà il comando assoluto della regia.

Le riprese stanno avendo luogo a Berlino, seppur con ritardo rispetto alla tabella di marcia, a causa del COVID-19. Il ruolo del comico statunitense all’interno della narrazione non è stato ancora definito, ma sicuramente al suo fianco ci saranno Keanu Reeves nei panni di Neo e Carrie-Ann Moss in quelli di Trinity. Nonostante il velo di segretezza che avvolge ancora Matrix 4, la cui uscita è prevista per il 1° aprile 2022, sappiamo altre indicazioni sul cast. Gli altri attori presenti sono reduci da successi conclamati: Jessica Henwick (Il Trono di Spade), Yahya Abdul-Mateen II (Watchmen) e Jonathan Groff (Mindhunter). Secondo quanto trapelato, inoltre, sia Reeves che Moss interpreteranno più ruoli nel film. Infine, gli attori già conosciuti nei precedenti Matrix,  Jada Pinkett-Smith (Niobe) e Lambert Wilson (The Merovingian), riprenderanno gli stessi personaggi.

A proposito di Harris, egli ha rivelato che il film è sicuramente ambizioso. Tuttavia, l’attore entra in contraddizione quando parla del suo personaggio. Inizialmente, egli sostiene di avere un ruolo di second’ordine, poi si mostra entusiasta per aver ottenuto una parte principale (“I’ve always wanted to be a lead in a big giant action movie […]”). Per quanto riguarda lo stile, egli lo definisce diverso da quello della trilogia. Wachowski punta a definire nuovamente le prerogative estetiche di un thriller sci-fi all’insegna dell’azione, così come avvenuto con il blockbuster del 1999. A quanto pare, Matrix 4 potrebbe realmente e auspicabilmente portare il cinema a spingersi oltre i propri confini.