The Boys Presents: Diabolical – La recensione

6 0

Sono bastate due stagioni a Prime Video per accorgersi di quanto The Boys abbia attorno a se un intero mondo da esplorare, una realtà folle da cui trarre spunto per costruire non solo la serie principale, ma anche una miriade di piccoli progetti e storielle collegate. Così mentre aspettiamo il primo Spin-Off in live action e la 3 stagione dello show ecco che sulla piattaforma Amazon fa la sua comparsa The Boys Presents: Diabolical.

Una serie antologica animata, pronta a raccontarci in 8 episodi da poco più di 10 min l’uno altrettante storie ambientate nello stesso universo che già abbiamo imparato ad amare. Un prodotto che sfrutta il potere derivante dal suo essere episodico per dare massimo sfogo alla creatività, affidandosi a team creativi anche molto diversi da loro per creare una sorta di patchwork dove ogni episodio è diverso e ogni episodio è unico e godibile.

Diabolical si tiene distante dagli eventi di The Boys quanto basta per non diventare una visione fondamentale, ma nei suoi 8 episodi troviamo anche vecchie conoscenze oltre a nuovi amici. I vari team creativi che si alternano negli episodi sono stati bravi a sfruttare l’estrema libertà data dall’essere slegati dal dover dare molte spiegazioni (dando anche per scontato che lo spettatore già abbia visto ciò che accade nella serie)  e dai limiti che spesso un prodotto fatto di attori in carne e ossa impone, dando realmente sfogo a tutto ciò che avevano in mente per creare le loro storie irriverenti, ciniche e sanguinolente.

La breve durata di ogni episodio impone di correre rapidi lungo la trama, cercando di asciugare al massimo la narrazione e di evitare di perdere anche il più minimo dei secondi, tutto vola ad un ritmo frenetico tra cambi  di stile e citazioni POP . Ovviamente come capita quasi sempre con i prodotti di stampo antologico, l’estrema diversità tra i vari episodi, anche dal punto di vista della scrittura, fa si che ci siano capitoli più o meno riusciti anche solo per i nostri gusti personali, ma generalmente ogni episodio mantiene la barra e arriva al termine senza farci storcere il naso più di tanto.

Basta guardare il primo per capire che beh, l’asticella della follia è decisamente in alto e se amate questo genere d’intrattenimento con The Boys Presents: Diabolical non sarete certo delusi.

L’esperimento è riuscito e la speranza ora è che possa venire replicato, con una nuova infornata di folli episodi .

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD

Lascia un commento