Karen Gillan dice che “Guardiani della Galassia” Vol. Il 3 potrebbe essere “il capitolo finale” per Nebula

0 0

Sono passati quasi 10 anni da quando il mondo è stato presentato per la prima volta alla Nebulosa di Karen Gillan in “Guardiani della Galassia” e ora ci stiamo preparando a darle l’ultimo addio. L’ex assassina Luphomoid, figlia adottiva di Thanos e sorella adottiva di Gamora, Nebula è uno dei personaggi più interessanti del Marvel Cinematic Universe e il suo arco narrativo si è sviluppato nel tempo attraverso le apparizioni in vari film. Presentato come un cattivo ma probabilmente se ne andrà come un eroe, Nebula rappresenta il meglio dell’MCU. Oggi, Gillan è andata su Instagram per annunciare di aver concluso la produzione di “Guardians of the Galaxy Vol. 3″, la fine della trilogia di James Gunn con l’improbabile superteam.

“Non so se Nebula tornerà oltre questo, è possibile che questo sia il suo capitolo finale”, ha sottotitolato. “E se è così, voglio solo ringraziare James Gunn per avermi dato un personaggio così interessante, complesso e affascinante da interpretare”. Gillan ha continuato dicendo che le è piaciuto esplorare Nebula più di qualsiasi altro personaggio che abbia mai interpretato. È una dichiarazione audace da fare, considerando che Gillan si è avventurata nel tempo e nello spazio per tre anni nei panni di Amy Pond, una delle compagne di “Doctor Who”. “È stato un decennio infernale”, ha continuato, “Grazie per aver guardato…” Se c’è giustizia nel mondo, Disney + o Marvel investiranno in una serie o in un film prequel che metta in risalto Nebula e sua sorella Gamora, perché c’è Restano molte storie da raccontare riguardo alle ex figlie del signore della guerra genocida responsabile di The Blip.

Quando Nebula è stata presentata come la malvagia braccio destro di Ronan l’Accusatore, le persone si sono affrettate a sottolineare il potenziale che aveva nel mostrare la crescita nel corso dei film futuri. Lei e Gamora hanno avuto un’educazione traumatica simile, e se Gamora poteva imparare a ribellarsi a Thanos, anche Nebula poteva farlo. La sua reputazione di antagonista si è lentamente trasformata in quella di un antieroe, una rarità per i personaggi femminili, prima di fare un completo 180 da dove ha iniziato e finito come uno dei membri eroici di The Avengers. Ciò che rende il suo arco di redenzione ancora migliore è che Nebula è stata in grado di trovare un ripristino senza doversi sacrificare come mezzo per espiare il suo passato. A Nebula è stato semplicemente dato lo spazio per crescere, imparare, evolversi e superare.

Guardare Nebula prosperare nonostante il suo passato violento sotto il controllo di Thanos è stimolante e le permette di prendere il controllo della sua stessa narrativa come sopravvissuta. Con la storia dei “Guardiani della Galassia” che sta per finire, possiamo solo sperare che Nebula riceva il lieto fine che si merita, come avere finalmente la sorellanza con Gamora che ha sempre desiderato, e una famiglia ritrovata con i Guardiani. Se questa è davvero l’ultima volta che vediamo Nebula, Gillan merita i suoi fiori per aver dato vita a uno dei migliori personaggi dell’intero MCU.

Lascia un commento