Gen V

Gen V, trailer della serie spin-off di The Boys College Il nuovo progetto segue i cortometraggi animati The Boys Presents: Diabolical

46 0

Gen V – È uscito il trailer della serie spin-off di The Boys College. I creatori di The Boys di Prime Video hanno realizzato anche lo spin-off  Gen V. È da poco uscito il suo primo trailer e dovrebbe uscire nel 2023. Annunciato a settembre 2020, il nuovo progetto segue i cortometraggi animati The Boys Presents: Diabolical. Come seconda propaggine dello spettacolo principale, ma è il primo in live action. In quanto tale, stabilirà in gran parte il tono per stabilire se il materiale originale di The Boys può sostenere un universo esteso.

Con quanti famosi supereroi dei fumetti hanno parodiato, la serie a fumetti The Boys. Scritta da Garth Ennis e illustrata da Darick Robertson. Gen V racconterà vagamente la squadra nota come G-Men, che è una satira sfacciata degli X-Men. Ma prenderà anche ispirazione da The Hunger Games secondo la sinossi dello show di Prime Video. Nei fumetti, i G-Men sono una delle principali fonti di guadagno per Vought. E vengono etichettati artificialmente come disadattati, nonostante provengano da ambienti ricchi. Inoltre, come gli X-Men, ci sono diversi team che sono usciti dai G-Men.

Inclusi G-Force e G-Style, il che significa che tutti i membri di quei team sono sul tavolo per essere utilizzati nello spettacolo. Insieme a nuovi personaggi. Il trailer di Gen V si apre con una vista dall’alto della School of Crimefighting della Godolkin University. Che prende il nome dal suo benefattore John Godolkin, un analogo impotente, ma infinitamente malvagio del Professor Xavier degli X-Men. Si vede una statua di Homelander sul prato davanti e un distributore automatico A-Train Turbo nel corridoio. Che ci ricorda quanto siano pervasivi i Sette in questo universo.

Gen V è diverso da The Boys ed espande ciò che ha costruito

Quindi, vediamo Assassino scritto con il sangue sul muro per avvertirci della violenza e del sangue che seguiranno. Il trailer dedica alcuni fotogrammi a ciascuno dei suoi membri principali del cast. Una volta per presentarli e in molti casi per mostrarli di nuovo in seguito con schizzi di sangue sul viso. Dedica la maggior parte del tempo all’attrice Jaz Sinclair nei panni di Marie Moreau. Che nella terza stagione di The Boys, è stata presentata come una paziente del Red River Institute, dove Vought sperimenta sui sovrintendenti.

Nel trailer di Gen V si vede che si sta sicuramente creando una rivalità tra gli studenti e la sicurezza del campus

I poteri inquietanti di Marie le consentono di spingere le sue arterie e vene fuori dai suoi polsi e di usarle come tentacoli. Anche lei ha un background tragico e potrebbe aver ucciso accidentalmente un membro della sua famiglia quando era più giovane. Tra gli altri personaggi c’è Derek Luh che sembra essere abbastanza forte da lanciare un’auto di sicurezza. Un’altra scena del trailer indica che Chance Perdomo potrebbe essere un telecinetico. Ma è stato anche visto un paio di volte terrorizzato. Patrick Schwarzenegger Golden Boy, e viene mostrato in piedi nel bosco. Ma ci sono tanti altri personaggi.

Abbiamo scene molto brevi degli altri nuovi personaggi di Gen V. Interpretati da attori come Maddie Phillips, London Thor, Shelley Conn, Clancy Brown e Sean Patrick Thomas. Anche alcuni membri del cast di The Boys riprenderanno i loro ruoli. Come Colby Minifie, che interpreta il CEO di Vought recentemente incoronato Ashley Barrett. E Jessie T. Usher, che interpreta A-Train e The Deep che fa un’apparizione, in forma di burattino. Nel trailer si vede che si sta sicuramente creando una rivalità tra gli studenti e la sicurezza del campus. Ma non è chiaro per quale parte combatteranno tutti. I G-Men dei fumetti sono fedeli senza riserve a John Godolkin.

Quindi dovremo aspettare per sapere dove si trovano le alleanze. Essendo la progenie di The Boys, lo show sarà sicuramente pieno di molte altre sorprese. E poiché il trailer ha già rivelato che i burattini incidono, bisogna aspettarsi l’inaspettato. Gen V è diverso da The Boys ed espande ciò che ha costruito. Non c’è limite a dove i creatori potrebbero portare il franchise. Se Amazon adempie al suo recente impegno di investire 1 miliardo di dollari all’anno in film per i cinema, c’è qualche motivo per cui non possiamo ottenere Dawn of the Seven o un altro film evento di qualche tipo? Tutto dipende dalla Gen V, quindi spero che funzioni.

Fonte: slashfilm.com

Renata Candioto

Diplomata in sceneggiatura alla Roma Film Academy (ex Nuct) di Cinecittà a Roma, amo il cinema e il teatro. Mi piace definirmi scrittrice, forse perché adoro la letteratura e scrivo da quando sono ragazzina. Sono curiosa del mondo che mi circonda e mi lascio guidare dalle mie emozioni. La mia filosofia è "La vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".