Keynote 2015: tutte le novità Apple

893 0

 

Il 9 Settembre 2015 c’è stata una nuova edizione di Keynote, ovvero la conferenza Apple in cui Tim Cook e la sua squadra presentano una serie di novità principalmente hardware, senza dimenticare del lato software già presentato all’inizio dell’estate in piena tradizione Apple.

In questa conferenza, Apple ha presentato un nuovo iPad, due nuovi iPhone e persino una nuova versione della Apple TV. Ma andiamo con ordine.

 

 

Protagonista della conferenza: iPad Pro

 

ipad-pro-apple-cambiamenti

Il vero protagonista di questo Keynote è stato il nuovo tipo di iPad, ribattezzato iPad Pro. Il nuovo tablet vanta di un display da 12.9 pollici, di

mensione che tornerà utile ai professionisti. che utilizzano il display per motivi di lavoro. Infatti l’iPad Pro ha una dimensione di poco inferiore al MacBook e al MacBook Pro.

La risoluzione del display è di 2732×2048 con 264ppi come densità dei pixel. La tecnologia è la stessa presente negli iMac Retina da 5k.

Il cuore del nuovo iPad Pro è il nuovo processore A9, che permette al device di avere prestazioni superiori dell’80% rispetto ai PC venduti negli ultimi dodici mesi (cit.), oltre che godere di un’eccellente elaborazione grafica.

Apple insiste sul fatto che iPad Pro è un prodotto destinato a un’utenza che esegue lavoro particolarmente complessi e che richiedono al

te risorse per essere elaborate, come l’edit di video in 4K.

Sul fronte dell’autonomia, la durata è di circa 10 ore. Il Sistema Operativo sarà iOS 9. Dimensioni e peso rispettivamente 305.7mm x 220.6mm e 713 grammi.

Come media invece, troviamo una doppia fotocamera, una posteriore da 8mp con registrazione video 1080p, quindi full HD, e una frontale da 1.2mp per video a 720p, garantendo l’alta definizione e tecnologia HaceTime HD. Sul lato fronte, non manca il sensore a impronte digitali, il Touch ID.

I modelli saranno: 32GB a 799$, 128GB (solo Wi-Fi) a 949$ e (Wi-Fi + 4G) a 1.079$.

 

 

…. E la linea iPad Mini?

 

Per quanto riguarda la linea iPad Mini, il quarto modello presenta un processore A8 di seconda generazione, una fotocamera posteriore da 8mp (rispetto ai 5mp precedente) e con i seguenti prezzi:

Modelli Solo Wi-Fi

16GB a 399€. 64GB a 499€ e 128GB a 599€

Modelli Wi-Fi + 4G

16GB a 519€. 64GB a 619€ e 128GB a 719€

 

 

Accessori per iPad Pro

 

Apple ha anche presentato diversi accessori per iPad Pro, in modo da massimizzare le possibilità di utilizzo.

Il primo accessorio è una tastiera da integrare al tablet, ricordando il Surface di Microsoft. La tastiera è realizzata su una custodia che consente di mantenere il tablet in posizione eretta a mò di notebook. Di sicuro è un brutto rospo da mandare giù la Smart Key a 169$…

Al contrario di quanto disse di Steve Jobs, ecco presentare una stylus, denominata Apple Pencil, garantendo una precisione perfetta. Apple Pencil sarà compatibile con Microsoft Office e con Adobe Photoshop. I tempi sono proprio cambiati…

Il prezzo del pennino di casa Apple sarà di 99$. 169$ per la tastiera.

 

 

Non è un Keynote senza gli iPhone

 

iPhone-6S-22-1000x600

Più il Keynote procedeva, più i rumors venivano confermati. Apple ha infatti presentati i due nuovi iPhone, presentati come iPhone 6s e iPhone 6s Plus. Proprio come ci si aspettava, le versioni riviste dell’ultimo iPhone non presentano solo un nuovo processore.

La prima nuova tecnologia è il 3D Touch. Questa tecnologia riguarda il display, che adesso non si limita a rilevare quando premuto ma anche l’intensità con cui il dito si poggia sullo schermo. Apple ha mostrato diversi esempi, dimostrando la velocità con cui è possibile districarsi tra le applicazioni.

I display rimangono gli stessi dei modelli originali, per cui 4.7 e 5.5 pollici. Il processore naturalmente è aggiornato, passando dall’A8 al nuovo chip A9.

Proprio come accennato dai rumors, le dimensioni dei nuovi iPhone sono leggermente più grandi, ma nonostante ciò sembra che la batteria non ne abbia risentito, anzi, la batteria dell’iPhone 6s sembra essere addirittura inferiore, passando da 1.810 mah a 1.715 mah. Stesso discorso per il iPhone 6s plus, che avrà una 2750 mah.

Sul fronte della fotocamera, questa passa da 8mp a 12mp ed è capace di catturare video a 4K. Ci sono novità anche per la fotocamera frontale, che raggiunge i 5mp e potrà godere di un nuovo tipo di flash innovativo e mirato ai selfie. Questo nuovo tipo di flash utilizza il display del telefono, che si illuminerà garantendo una buona luminosità anche al buio.

La vera novità di questa fotocamera è Live Photo che cattura alcuni secondi di movimento prima e dopo lo scatto.

I tagli di memoria saranno gli stessi dell’anno scorso, quindi 16GB, 64GB e 128GB.

Visto il peso dei video in 4K, Apple ha ben pensato di aumentare lo spazio di Apple Cloud mantenendo i prezzi accessibili.

I prezzi presentati, ovviamente, si riferiscono al mercato americano e di fronte a un abbonamento biennale, con 199$ per i 16GB, 299$ per i 64GB e 399$ per i 128GB.

Infine, il nuovo colore che affianca i già presenti Space Grey, Silver e Gold. Parliamo del nuovo rosa oro, sicuramente indirizzato ai fashion victim.

 

Parlando di software, il sistema operativo sarà il nuovo iOS 9, nuovisima versione del software che gestisce i device mobile di Apple e aggiornato per l’interazione con Apple Watch.

 

iphone-6s-plus-1000x600

 

E’ tempo di aggiornare anche la Apple TV

 

Sul palco del Keynote c’è stato spazio anche per la Apple TV. Tim Cook intende portare il mondo delle televisori a pari delle app.

La nuova Apple TV monta un processore A8 a 64 bit, un supporto Bluetooth 4.0 e Wi-Fi 802.11ac. Troviamo anche porte HDMI e Ethernet e una gradita novità rappresentata dall’App Store, consentendo all’utenza di utilizzare la Apple TV anche per i giochi.

La Apple TV potrà anche interagire con Siri, l’assistente vocale di Apple e con iPhone e iPod Touch di nuova generazione.

 

televisione21

Daniel Mars

Daniel Mars

Tanti anni sui videogiochi lo hanno convinto che non esiste niente di più importante del GAMEPLAY quando si parla di Gaming. Nonostante illustri capolavori moderni come Fallout 3 o il primo Dead Space, resta ancorato al passato con giochi come Earthworm Jim, Killer Istinct e Megaman X. E' anche fissato con gli X-Men, Donnie Darko e il Monopoly.

There are 1 comments

  1. AgosRogger

    Folli, davvero: i prezzi degli accessori sono ingiustificabili mentre, secondo me, i prodotti presentati sono “buoni”, ma non ottimi. L’ipAd Pro a 800 euro, se davvero sarà più potente di un Macbook, potrebbe essere interessante.
    Per il resto, è tutto poco al di sopra della soglia della sufficienza, una sufficienza pagata caro prezzo (a quanto pare)

Comments are closed.