Giocatore di FIFA tenta di diventare allenatore del Liverpool e la società risponde

798 0

Si chiama Adam Kneale ed entrerà nella storia per essere stato il videogiocatore inglese più figo degli ultimi 10 anni.

Come gli esperti di calcio sapranno (quindi io non lo so), Brendan Rodgers è stato sollevato dalla dirigenza dal ruolo di allenatore a causa degli scarsi risultati durante l’attuale campionato britannico. Ovviamente, come spesso accade in questi casi, la società del Liverpool aveva già scelto premeditatamente il nuovo nome per il ruolo liberatosi nei giorni scorsi, e tale nome è il tedeschissimo  Jurger Klopp

Ricevendo la notizia che per alcune ore il posto da allenatore nel Liverpool era vacante, il sig. Adam Kneale, esperto giocatore di Fifa 15, ha deciso di inviare un curriculum alla società sottolineando le sue doti innate nel celebre videogioco di EA Games. Con sua sorpresa, la storica società calcistica ha risposto alla sua stramba mail e la risposta non è così scontata come credete:

12105826_10153027298891290_3637635603923365095_nIl videogiocatore britannico, nella sua mail di presentazione, aveva descritto la sua mirabolante carriera virtuale affermando di esser riuscito a portare il Portsmouth Footbal Club dalla meno celebre “2nd Division” alla prestigiosa “Premier League”: un risultato non da poco!

Sfortunatamente per lui, come citato nella lettera di risposta, il Liverpool non cerca incredibili allenatori virtuali, ma persone che abbiano compiuto esperienza nel reale e che l’aver portato il Portsmouth alla vittoria della Premier League non è un requisito che la società inglese ricerca in un nuovo possibile allenatore.

southampton
Giocatori del Portsmouth

Sul suo profilo Facebook, Adam ha affermato che ne valeva davvero la pena tentare per la dirigenza agonistica della famosa squadra britannica, ma si è dimostrato divertito e sorpreso di una seria risposta da parte del Liverpool.

Chissà se al Milan interessa il fatto che io sia riuscito a vincere la Champions League con il Sassuolo..

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.