MiiTomo: microtransazioni macro di Nintendo

1296 0

Sulle pagine di PjN non ne abbiamo ancora parlato poiché non abbiamo ancora compreso il motivo per cui Nintendo abbia sviluppato un’applicazione per Smartphone con caratteristiche Social molto pronunciate. E’ ovvio che la grande N voglia tastare il terreno per il suo prossimo futuro fatto di Android e Smartphone, tuttavia ci aspettavamo un titolo di una delle sue leggendarie serie approdare du Play Store e App Store e non una applicazione del tutto futile.

MiiTomo è un’applicazione per i device portatili intelligenti che permette di interagire con gruppi di persone designati, solitamente amici del possessore dell’App, per proporre domande e risposte. In una sorda di Social di Q&A, Nintendo promette di impreziosire l’esperienza con spensierati videogiochi puntando sull’interazione virtuale mediante Mii. I celebri avatar di Nintendo comparsi per la prima volta su Nintendo Wii, saranno al centro dell’attenzione in MiiTomo poiché anche l’economia reale dell’applicazione stessa ruota attorno alla sua figura.

 

miitomo5

A Grandi linee MiiTomo sarà così


Se siete fan di Nintendo e probabilmente lo siete se seguire Projectnerd, per comprendere al meglio MiiTomo vi basta sapere che l’applicativo non è altro che una versione più stilizzata del divertente Tomodachi Life, ove gli altri alter-ego sono persone reali che come noi hanno deciso di scaricare l’App di Nintendo. La funzione di Q&A è stata implementata in modo che fossero i nostri Mii a parlare per noi, motivo per cui alla creazione dei “pupazzini” (tra le altre cose importabili da Tomodachi Life), possiamo scegliere carattere e personalità, definire ovviamente le fattezze fisiche e impostare la voce. Il tutto è improntato in una ottica free-toplay, che premia i più fedeli con denaro virtuale e ticket.

Infatti per accedere a minigiochi e a ulteriori personalizzazioni, dovremo utilizzare le monete ingame, le quali possono essere recuperate interagendo con altre persone e accedendo all’app quotidianamente o acquistandole con il credito reale. Si possono quindi comprare indumenti e arredi per la propria abitazione, nonché animazioni per il nostro Mii. Secondo alcuni giocatori giapponesi, le microtransazioni permettono di acquistare praticamente qualsiasi cosa a patto di avere un portafoglio a fisarmonica.

Perché alcuni degli acquisti in-game, superano i 70 dollari di prezzo. E ho detto tutto.

 

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.