Viames Arcuri NDM Aprile 2016

Viames Arcuri: nerd del mese Aprile 2016

1534 0

Per la rubrica del Nerd del Mese e tocca a Viames Arcuri degli Stil Novo


Questo mese tocca Viames Arcuri degli Stil Novo ad essere promosso come Nerd del Mese.

Iniziamo con la Scheda Nerd:

[nerd_del_mese id=”201604″]

Spadin: Viames, parlaci subito di te, del tuo gruppo, chi sono Gli Stil Novo?

Viames: Gli Stil Novo sono la band in cui artisticamente investo tutto me stesso; canto, suono la chitarra, scrivo le canzoni, spesso anche la sceneggiatura dei videoclip… Curo le collaborazioni, la promuovo, la porto nel cuore. Il tutto insieme a mio fratello Antonio

Spadin: Il nome da dove deriva?

Viames: Dal movimento poetico portato avanti da Dante Alighieri, Cavalcanti e Guinizzelli; i poeti che volevano portare un rinnovamento, lasciandosi alle spalle un’epoca di barbarie. Riflette il desiderio adolescenziale di ogni musicista: cambiare il mondo con le proprie canzoni

Spadin: Vi siete guadagnati di essere sulle pagine di Project Nerd per lo stile e gli argomenti delle vostre canzoni. Parlaci un pò del vostro ultimo progetto “Non ti sopporto”

Viames: Questo canzone parla di quando hai la sensazione di stare con la persona sbagliata, con qualcuno che ti racconta un sacco di frottole e ti prende in giro.
Per il video, mi sono ispirato ai personaggi del mio anime e manga preferito, Ranma ½.
Il motivo è che i personaggi di quest’opera hanno molte difficoltà a mostrare i loro veri sentimenti, basti pensare ai protagonisti Ranma e Akane, che nascondono il loro affetto reciproco. Ma in particolare mi interessava Shampoo, il simbolo della donna manipolatrice: mi sembrava l’immagine perfetta della canzone, uno specchio in cui riflettere il testo della canzone

Giada Robin e Viames
Giada Robin e Viames

Spadin: Avete lavorato con Giada Robin, che noi di Project Nerd conosciamo bene, ma siamo curiosi di sapere perchè proprio con Giada?

Viames: Quando ho pensato ad un video su Ranma, uno dei nodi da scogliere era chi avrebbe potuto interpretare la protagonista Shampoo, e mi sono guardato in giro… Esplorando il mondo del cosplay, sono rimasto folgorato dallo stile camaleontico di Giada; delle volte, quando guardi foto di personaggi diversi da lei interpretati, sembra impossibile che sotto il trucco e i vestiti ci sia la stessa persona! Ho pensato che, per quanto Shampoo abbia uno stile particolare difficilissimo da riprodurre, Giada avrebbe potuto calarsi anche in quel ruolo… e che vestita alla cinese sarebbe stata incantevole.
E’ anche molto simpatica ed è una brava persona, quindi è stato bello lavorare con lei.

Spadin: Insieme a Giada c’erano altri esponenti della nicchia nerd, chi erano?

Viames: Ho conosciuto delle persone straordinarie!
Di uno di loro sono un fan, ovvero l’attore Roberto d’Antona; è un talento eccezionale! Per noi ha interpretato Ryoga. Mentre scrivo, ho ancora in testa la puntata pilota della sua nuova serie, “Inferno”. Andatela a cercare su youtube, è meravigliosa; non posso credere che abbiano realizzato un prodotto così innovativo.
Il personaggio di Akane è Lilletta Ely, una cosplayer milanese che è anche youtuber; è un cartoon vivente con una simpatia innata, e le sue sfuriate nel video hanno dato una marcia in più.
Inoltre, c’è una bravissima artista di nome Chiara che ha realizzato il disegno di copertina; pubblica delle stupende speed art sul suo canale youtube, EternaLoveLC.
Infine… eccezionale anche il video del canale youtube “Il pensiero di Frankye”, che ha raccontato delle curiosità su Ranma; ha uno stile personalissimo, e ha un pubblico davvero affezionato.

Spadin: Come è stato lavorare insieme a dei Nerd?

Viames: Il nerd è un curioso, un sognatore con sa utilizzare in modo molto efficace la fantasia.
Questo progetto è stato basato sullo sfruttare le doti personali di ognuno, ha contato molto il lavoro di squadra.
A parte scrivere la sceneggiatura, non ho dato direttive; libertà di esprimersi assoluta per tutti i nerd coinvolti!

Spadin: Come mai avete scelto proprio Ranma ½?

Viames e Roberto D'Antona
Viames e Roberto D’Antona

Viames: E’ difficile spiegare qualcosa che mi piace così tanto, ma ci provo: per me, Ranma è il simbolo della forza di volontà!
La sua vita è costruita intorno a diventare un abile combattente, è un adolescente che ha la concezione della virilità e del sentirsi invincibile come valori supremi; invece, il destino vuole che si trasformi in una ragazza a contatto con l’acqua fredda, perdendo perciò la sua identità. La sua costruzione mentale del “chi sono io” si sbriciola a 16 anni.
Nonostante tutto Ranma si misura con avversari sempre più forti, senza mai tirarsi indietro; il suo stile consiste nello schivare i colpi, nel rialzarsi quando è allo stremo, e nel combattere i propri mostri interiori, come la paura dei gatti o appunto la maledizione delle sorgenti maledette.
Ranma il simbolo di come andrebbe affrontata la vita: sorriso, spavalderia, e capacità di non arrendersi. Mai.

Spadin: Chi ha scelto Ranma? Tu o tuo fratello? O è stata una scelta congiunta?

Viames: L’ho scelto io, Antonio è andato molto sulla fiducia perché non conosce benissimo quest’opera. La sua parte nerd è più concentrata sulla fantascienza, ad esempio lo esaltano i film con i viaggi nel tempo

Spadin: Non è la prima volta che incontrate l’apprezzamento dei nerd per i vostri lavori. Ricordo un altro interessante progetto nel 2014, ce ne racconti?

Anna Falchi e Viames
Anna Falchi e Viames

Viames: Wow… Dylan Dog! Una canzone ispirata all’indagatore dell’incubo, fumetto straordinario di cui mi fece innamorare una ragazza qualche anno fa. Un altro bellissimo lavoro di squadra, in cui Anna Falchi ha recitato come inquietante protagonista.
Abbiamo realizzato un video molto sperimentale, in cui è stato importante l’apporto di un mago del trucco speciale, Francesco Sanseverino.
E’ stata la mia prima incursione nel mondo del cinema: il regista Denis Frison ha preso il mio brano per il suo fanmovie, “Freddy vs Dylan”.
Siamo rimasti in contatto e ogni tanto ci scriviamo; sia lui che Roberto e d’Antona meritano una carriera straordinaria, hanno un talento più unico che raro.

Spadin: Quali sono i progetti per il futuro? Avrete ancora intenzione di incrociare la nicchia nerd? Magari avvicinando i videogames, cosa ne pensate di Super Mario?

Viames: Abbiamo tantissime altre canzoni che vogliamo promuovere; nonostante debba ancora uscire il nostro terzo album, stiamo già preparando il quarto ☺
Sì, il desiderio di incrociare il mondo nerd è sempre vivo, magari contaminandolo con l’horror, altra mia grande passione.
Di Super Mario, avrò completato un milione di volte il primo platform;
secondo me è ora che il cinema o l’animazione gli rendano giustizia, il film degli anni ’90 era troppo fuori contesto. Credo che il pubblico sia pronto e interessato per un prodotto su Super Mario

Spadin: Se dico Guybrush Treepwod cosa rispondi?

Viames: Ehm… che non so assolutamente di cosa stiamo parlando. Figuraccia, ma apprezzate la sincerità, non sono andato a cercarlo su google ☺

Spadin: Se ti dico DLC cosa ti viene in mente?

Viames: Che dovrei fare un copia e incolla della risposta precedente ☺

Spadin: Qual’è il tuo comics/manga preferito?

Viames: Di Ranma e Dylan Dog lo sapete già, perciò per non ripetermi ne dico un altro: “Ratman”; Leo ortolani ha una vena comica eccezionale, ed è un bravo tessitore di trame

Spadin: Qual’è il tuo anime preferito?

Viames: Anche qui faccio un nome alternativo a Ranma: mi ha fatto impazzire di “Dragon Ball Z” la serie di Freezer, quando Vegeta è in bilico tra il bene ed il male, e i personaggi vagano sul pianeta preda di ambizioni personali e giochi di forze gestiti in maniera superba.
Questa serie ha anche un’ottima sceneggiatura, la puntata finisce in maniera che vuoi subito andarti a vedere quella successiva

Spadin: Ti senti nerd? Se sì cosa ti fa essere un nerd?

Viames: Mi sento nerd per quei momenti in cui non riesco a staccarmi da qualcosa che mi piace.
Ad esempio mi hanno prestato Morgan Lost, e l’ho letto tutto di un fiato, isolandomi dal mondo durante il tempo della lettura. Sono nerd perché in alcuni momenti mi trasferisco su un altro spaziotempo

Spadin: Cosa vuoi dire ai nostri internauti che ci leggono?

Viames: Innanzitutto, di correre a vedere “Non ti sopporto”, il nostro nuovo singolo; ci abbiamo messo grande passione, e siamo felici di diffonderlo!
E poi… soprattutto ai più giovani, consiglio di non farsi contagiare dal nulla cosmico che c’è sul web. Seguite chi fa ARTE, chi fa musica, cinema, dipinge, scrive, eccetera eccetera, oppure chi parla di queste cose. Ma non idolatrate chi diventa famoso parlando dei fatti suoi, o chi mette in vetrina la propria vita privata.
Questa cosa che si può diventare famosi anche senza saper fare niente è una sorta di cancro mentale che sta contagiando tutti, non bisogna cascarci.
La mente è un contenitore; riempiamola di arte, e non di spazzatura 😉

Riferimenti:

Sito degli Stil Novo: qui

Link al video “Non ti sopporto”: qui

Iarin Fabbri

Iarin Fabbri

Spadin (alias Iarin Fabbri) è uno dei fondatori di Project Nerd. E' socio fondatore di Webbare.it che è l'azienda che si occupa di tutto lo sviluppo software e montaggi video e grafica per Project Nerd. Spadin è esperto di retrogaming e comics, più che esperto, possiamo definirlo memoria storica, e si tiene informato sulle serie tv e i cine-comics