Star Wars: 2 milioni di dollari di risarcimento per Harrison Ford

1211 0

Tutti ricordiamo l’incidente di Harrison Ford sul set di Star Wars, l’attore si fratturò tibia e fibula della gamba sinistra dopo esser stato colpito da una porta idraulica, riportando anche un profondo taglio sulla mano.

Il procuratore Andrew Marshall riferì al tribunale che Harrison Ford credeva che la porta non era funzionante, visto che nelle prove precedenti non era mai stata attivata, tuttavia quel giorno venne azionata per errore e caricò sull’attore un peso paragonabile a quello di una piccola macchina. La fortuna volle che le conseguenze furono ‘solamente’ delle fratture e tanta paura, resta però la consapevolezza che poteva andare molto peggio. L’incidente avvenne nel giugno del 2014, e bloccò la produzione di Star Wars – Il Risveglio della Forza per diverse settimane.

Il giudice Francis Sheridan afferma “Il più grande errore della compagnia è stato la mancanza di comunicazione. Se avessero inserito Ford in tutte le discussioni, l’attore sarebbe stato più in allerta”.

Per questa vicenda, la Foodles Production Ltd., una compagnia di produzione inglese di proprietà della Disney è stata costretta al risarcimento di 1.6 milioni di sterline (circa 2 milioni di dollari) nei confronti dell’attore, dopo aver ammesso le diverse violazioni di sicurezza sul set del settimo episodio di Star Wars.

Antonio De Santis

Esperto di musica e di cinema, si diletta a guardare film mentre ascolta rock!