Fukushima: certificato il primo caso di tumore alla tiroide legato al disastro nucleare

1802 0

Confermato il legame tra la malattia dell’addetto all’impianto e il disastro nucleare di Fukushima

L’aumento dei casi di cancro, in particolare alla tiroide e tra i bambini di Fukushima, aveva messo in allarme e diviso le opinioni degli esperti giapponesi. Infine è arrivata la conferma: un lavoratore addetto agli impianti N°3 e N°4 esposto a radiazioni durante il disastro ha sviluppato un tumore alla tiroide. Si tratta della terza persona con una malattia certificata dovuta alla radiazioni (le prime due soffrono purtroppo di leucemia) .

FukushimaL’uomo, che aveva sempre lavorato nel campo delle radiazioni, si è occupato della centrale di Fukushima da Marzo 2011 fino a Aprile 2012. Nel corso di 20 anni di lavoro, è stato sottoposto a un totale di 149,6 millisievert di radiazioni di cui almeno 139,12 solo a seguito del disastro.

A seguito di questa conferma si sono intensificati i controlli (già iniziati nel 2011) sulla salute della popolazione di Fukushima portando alla diagnosi confermata lo scorso Settembre di altri 10 casi di tumore alla tiroide.

Valeria Fantini

Classe ’89 con un passato da gamer incallita, ex-cosplayer, si laurea in Lingue, Culture e Istituzioni Giuridiche dell’Asia Orientale, curriculum Giappone. Dopo una esperienza di vita di alcuni mesi in terra nipponica, rientra in Italia e apre la sua scuola di lingue. A partire dal 2015 lavora e collabora con enti fieristici e associazioni come interprete o come organizzatrice di aree tematiche sul Giappone.