Deadpool uccide i classici – Recensione

2626 0

In originale Deadpool Killustrated, è il secondo capitolo della saga Uccidologica dedicata al Mercenario Chiacchierone.
Trovate la recensione del primo capitolo proprio QUI ma intanto eccovi le informazioni più basilari per arrivare alla lettura di questo secondo, e stavolta divertentissimo, capitolo.

Deadpool ha capito in maniera poco ortodossa che il mondo in cui vive è fatto di personaggi fittizi, universi narrativi discontinui e ripetuti all’infinito insomma ha capito di essere in un fumetto e che i suoi nemici/amici/conoscenti non sono altro che rappresentazioni di altrettanti personaggi di fumetti.
Dopo aver realizzato questo inizia una lenta e metodica caccia che lascia l’intero universo Marvel senza supereroi, eliminati tutti il nostro parte alla volta di un nuovo universo dove poter scatenare la sua furia omicida.

deadpool_lolli

Deadpool Uccide i Classici creato ancora una volta da Cullen Bunn ma illustrato stavolta dall’italiano Matteo Lolli è un tuffo veramente entusiasmante in un universo diverso da quello solitamente rappresentato nelle saghe Marvel.
Eliminati ormai praticamente tutti i supereroi in tutti gli universi paralleli, Wade Wilson capisce che non ha senso eliminare le conseguenze di una influenza letteraria, occorre eliminare alla radice il problema: eliminando le fonti di ispirazione da cui i personaggi Marvel sono scaturiti.

Ed ecco che con l’aiuto di alcuni supercriminali Deadpool finisce tra le pagine dei libri di narrativa più famosi del mondo andando a caccia sistematicamente dei personaggi che hanno reso vivi i molteplici supereroi della Casa Delle Idee.
Un esempio: il cavaliere senza testa di Sleepy Hollow diventa l’archetipo su cui sono nati personaggi come il Goblin di Norman Osborn e Ghost Rider, le piccole donne di Louisa May Alcott diventano le precursori dei personaggi femminili Marvel come Vedova Nera, Mockingbird e Elektra.

deadpool-killustrated-2

Stavolta con sommo piacere del lettore, l’avventura uccisoria di Deadpool è davvero godibile, ben strutturata nei momenti e mai troppo frenetica (anche se le scene d’azione non possono mancare in una storia del mercenario per eccellenza).
La sua odissea letteraria tocca davvero dei classici illustri come Moby Dick ma anche Il Libro Della Giungla, il già citato Piccole Donne, Don Chisciotte perfino la Metamorfosi di Kafka e Il Corvo di Edgar Allan Poe vengono citati e “omaggiati” ovviamente alla cruda maniera di Deadpool che non ci pensa due volte a eliminare i protagonisti immortali delle opere.
Cullen Bunn stavolta prendendosi il suo tempo riesce a condensare in 96 pagine (ben poche rispetto il meno pregevole Deadpool Uccide l’universo Marvel) un’avventura frenetica pregna di citazioni e omaggi alla letteratura mondiale, c’è pure spazio per Collodi con il suo Pinocchio (a voi intuire che personaggio Marvel abbia preso ispirazione dalla visione dell’autore italiano).

Abbiamo anche qui una sceneggiatura che privilegia un personaggio rispetto ad un altro (nel precedente c’era Taskmaster, qui invece abbiamo il celebre Sherlock Holmes) ma mentre nell’altro volume si aveva una sensazione di “pilotato” qui l’investigatore di Baker Street svela presto alcune sue carte che gli permettono una caccia “alla pari” rispetto il mercenario di Casa Marvel.
Il finale, per quanto aperto all’ultimo episodio della trilogia svela una carta estremamente nostalgica e cupa sulla nostra attualità o perlomeno così ha trovato chi vi scrive.

Le tavole di Matteo Lolli sono estremamente curate e deliziose, ideali per il massacro di Deadpool ai danni della letteratura, una piccola spanna sopra quelli sviluppati da Dalibor Talajic per il precedente capitolo ma è una pura osservazione personale.

A conclusione del volume, Panini Comics ci propone una seconda storia slegata dal canone Killogy e incentrato su Lady Deadpool, leggermente più divertente di quella contenuta in Uccide L’universo Marvel ma ancora una volta, completamente inutile e futile nel prodotto.

Sta arrivando la fine della trilogia dedicata all’omicidio multiverso, tenetevi pronti per l’ultima odissea, Deadpool andrà in cerca di…Deadpool.

  • 8/10
    - 8.0/10
8/10

Riassunto

Deadpool uccide i classici (Deadpool Killustrated)
di Cullen Bunn & Matteo Lolli,
18 x 26 cm, brossurato, 128 pp, colori – 8.99 €

Dopo aver sterminato interi universi Marvel, Deadpool AKA Wade Wilson si infilta nel mondo della narrativa per uccidere tutti i personaggi più illustri della letteratura moderna

Sending
User Review
0 (0 votes)

The_Leunam

Infermiere di giorno (e di notte, e nelle feste, e nei weekend) e giustiziere blogger di notte. Si diletta nella scrittura di libri e fumetti con spruzzate di sceneggiatura.