Domination

Recensione Domination: la tastiera meccanica di KLIM

1710 0

Klim Domination, già il nome esprime quello che questa tastiera vuol fare, Dominare. Avevo in precedenza recensito la Klim Chroma, la sorellina a membrana, che mi aveva veramente stupito per la sua qualità, ma ammetto che dal primo momento che ho utilizzato la Domination è stato quasi amore.

Parliamo di una tastiera meccanica da 115 tasti con Blue Switch meccanici, con retroilluminazione FULL RGB, ma lasciamo perdere i dati e passiamo alla prova “su strada”.

Come mio solito, proverò la tastiera su vari campi, digitazione, gaming fps e gaming mmorpg, cercando di portarla al limite, concesso che io riesca a portarla al limite, ma partiamo con il lato meno tecnico, il packaging.

Packaging:

La differenza con la sorella minore si inizia a notare sin da subito, se la Chroma ha un packaging semplice con una scatola con stampata sopra la foto della tastiera, qui ci troviamo di fronte ad un confezionamento più ricercato: la scatola della Domination è di un grigio scurissimo, quasi nero, con il logo Klim stampato in nero lucido, una soluzione minimalista ma di grande effetto e soprattutto molto di classe. Unica nota colorata l’abbiamo nel cartoncino, che avvolge per un terzo la confezione vera e propria, con stampate le caratteristiche principali e la foto della tastiera.

Una volta aperta troveremo la nostra Domination ben custodita con materiale per imballaggi e protezioni laterali. All’interno troviamo anche gli immancabili adesivi Klim e il libretto di istruzioni.

Al primo sguardo fa trasparire una sensazione di robustezza e durevolezza, che raramente mi è capitato di vedere in una tastiera. Devo dire che anche la pesantezza della tastiera rende l’idea della sua resistenza.

Domination

Digitazione:

Una goduria per le dita, queste son le prime parole che mi vengono in mente quando penso alla sensazione che ho digitando su questa tastiera. Il suono di pressione di ogni tasto è fantastico, sembra quasi quello della mia prima tastiera IBM e anche questo da un po’ la misura della sensazione di robustezza che questa tastiera dona. La Domination è reattiva non ha titubanze nemmeno variando spesso la velocità di scrittura. I tasti retroilluminati sono visibili in ogni condizione di luce, direi test passato a pieni voti.

Gaming FPS:

Qui ho colto l’occasione, come dice il saggio… l’occasione fa l’uomo ladro e grazie ad una piacevole coincidenza ho potuto provare la Domination con la Open Beta di COD WWII, cosi mi sono evitato la solita figura da nabbo in Rainbow Six! La resa è stata eccellente, sia in azioni veloci che con movimenti più ragionati e lenti, la Klim Domination mi ha portato alla tanto agognata vittoria senza problemi. Sempre immediata e reattiva, mai un momento di smarrimento o esitazione. Ottima davvero ottima prestazione.

Domination

Gaming MMORPG:

Come sempre il mio ultimo test lo effettuo su un Guild Wars 2 e per stressare la Domination sotto tutti i punti di vista ho pensato bene di andare a farmi un po’ di dungeon con il mio adorato Thief. Anche in questo caso, nonostante le pressioni multiple e la velocità di pressione e di combinazioni di tasti, mai un accenno di rallentamento ne titubanze, sempre performante e perfetta. Talmente perfetta che provandola, senza accorgermene, mi son ritrovato a giocare per oltre 3 ore senza nessuna stanchezza sulle mani.

Retroilluminazione:

Ne ho già parlato in parte prima, la retroilluminazione Full RGB di Domination è eccezionale, i tasti sono pienamente visibili in qualsiasi condizione di luce, ma non ho parlato dei vari effetti. Infatti se siete fanatici dei giochi di luce la Domination vi stupirà! Partendo dal presupposto che non ha bisogno ne di driver ne di software dedicato, la retroilluminazione viene gestita totalmente tramite shortcut. Con la pressione di alcuni tasti infatti potremo cambiare la retroilluminazione scegliendo tra svariati effetti e colori. Dalla retroilluminazione monocolore uniforme a quella multicolor, passando per giochi di luce all’effetto respiro che va tanto di moda in questo periodo, fino alla possibilità di assegnare ad ogni tasto un colore diverso (magari per comporre sulla tastiera un nome o un logo). Dico la verità, essendo old school preferisco la retroilluminazione classica, ma ammetto di aver giocato abbastanza con le luci.

Domination

Conclusioni:

Come ho detto prima il nome di questa tastiera dice tutto è nata per farvi Dominare e credo possa farvi fare un buon salto di qualità, anche perché, come sempre succede con KLIM, il rapporto qualità prezzo è davvero ottimo e potrete permettervi una ottima tastiera meccanica senza dovervi svenare. Unica pecca, nel manuale avrei messo più informazioni sulla gestione della retroilluminazione, che a volte è poco intuitiva.

Per tutte le info sulla Domination, vi rimando al sito ufficiale, vi lascio anche il link diretto di Amazon.

Ignazio Piras

Ignazio Piras

Da che ha ricordi... ricorda di essere un NERD

There are 1 comments

Comments are closed.