Kevin Spacey licenziato da Netflix: non sarà più Frank Underwood

33528 0

Netflix chiude in ponti con Kevin Spacey, mentre l’attore si trova ad affrontare un crescente numero di accuse di molestie sessuali e un assalto mediatico.

In una dichiarazione, la nota piattaforma di streaming ha affermato quanto segue:

Netflix non sarà coinvolto in alcuna ulteriore produzione di “House of Cards” che includa la persona di Kevin Spacey,” ha detto un portavoce della rete. “Continueremo a lavorare con MRC durante questo tempo di pausa per valutare il nostro percorso per quanto riguarda la serie“.

Netflix ha inoltre deciso di non procedere con il rilascio del film “Gore”, in questi giorni in post-produzione, di cui Spacey era protagonista e produttore.

La decisione arriva un giorno dopo che molti membri della produzione di “House of Cards” hanno denunciato le molestie sessuali dell’attore alla CNN.

Dopo le affermazioni di Anthony Rapp, Spacey ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma di non ricordare l’incidente ma di scusarsi per quello che potrebbe essere stato “un comportamento da ubriaco profondamente inappropriato

La produzione di “House of Cards” è stata interrotta martedì, poco più di due settimane dopo l’inizio delle riprese della sesta stagione, nella zona di Baltimora.

Cosa pensate di questa scelta di Netflix? guarderete comunque la sesta stagione di “House of Cards“?

Giulia Cascella

Giulia Cascella

Giurista cinefila, classe 1990. La grande passione per il cinema mi ha accompagnata nei temibili anni adolescenziali, dove brufoli e amori platonici si sono mescolati ai protagonisti del grande schermo. Ho curato la regia di alcuni video pubblicitari e scattato diversi servizi fotografici.