Amazon Studios: 5 stagioni in cantiere per Il Signore degli Anelli? Gli altissimi costi di produzione già preventivati sembrerebbero essere solo la punta dell'iceberg

4357 0

Continuano a giungere indiscrezioni circa una delle attesissime serie che Amazon Studios ha in cantiere, quella legata all’adattamento de Il Signore degli Anelli.

Le ultime voci parlavano di una serie dal costo record di 500 milioni di dollari, ma questa cifra sembrerebbe essere destinata a lievitare vertiginosamente trasformando l’adattamento da Tolkien nella più costosa serie mai realizzata.

L’accordo fra la Tolkien Estate, la HarperCollins e la New Line Cinema che Amazon ha ottenuto al costo di 250 milioni, impegnerebbe il colosso dell’e-commerce con un accordo per la realizzazione di 5 stagioni della serie. Secondo gli stessi termini contrattuali poi, la produzione dovrà essere avviata entro 2 anni.
I costi, inizialmente preventivato a 500 milioni, sembrerebbero destinati a raddoppiare fino ad arrivare ad un miliardo, la stessa cifra prevista per la realizzazione di un altra delle serie in programma per Amazon, Il problema dei tre corpi.

Leggi anche: Amazon TV: un miliardo per una nuova serie sci-fi?

Matt Galsor, il legale che ha curato le trattative rappresentando la Tolkien Estate, ha assicurato che, nei termini dell’accordo ci sarebbe anche la possibilità di un potenziale spin- off:

Si tratta dell’accordo più complesso che abbia mai visto, ma è stato portato a termine piuttosto velocemente. Entrambe le parti sono giunte insieme ad un accordo condiviso. È stata dura, ma tutti si sono piaciuti e si sono sentiti come una squadra nel momento in cui abbiamo chiuso l’accordo.

Un coinvolgimento di Peter Jackson nella realizzazione della serie inizialmente era stato escluso, visto che il legale del regista, Peter Nelson, non è mai stato coinvolto nelle trattative. Di recente però un canale di comunicazione fra Amazon e Jackson sembrerebbe essersi stabilito e riguardo a questa ora nuovamente aperta ipotesi, Nelson ha parlato così :

Si tratta di qualcosa che è il risultato dei nostri tempi. Siamo in un’era in cui le piattaforme streaming stanno alzando il prezzo della programmazione. Credo che Amazon stia prendendo a modello la grande enfasi posta dagli studios sui franchise. Hanno anche capito che con la grande mole di prodotti televisivi attuali, bisogna mantenere gli occhi degli spettatori sullo schermo, ed è una cosa che si può ottenere con i franchise.

Sicuramente questa serie farà molto discutere i fan di Tolkien e non solo, non ci rimane che aspettare per scoprire l’evolversi della situazione

Fonte: THR

Per tutte le notizie sul mondo dello Spettacolo seguite Cinefili Scatenati su Facebook
bannercinefiliscatenati

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD