Dogman di Matteo Garrone: ecco il secondo trailer del film È stato rilasciato un secondo trailer ufficiale per Dogman, ultimo film di Matteo Garrone che verrà presentato al Festival di Cannes.

6246 0

Dogman

, ultimo film di Matteo Garrone che verrà presentato in concorso alla 71esima edizione del Festival di Cannes, tratterà le vicende legate al Canaro della Magliana.

Secondo trailer ufficiale di Dogman, rilasciato sulla pagina Facebook ufficiale di Matteo Garrone.

Il film è liberamente ispirato al personaggio di Pietro De Negri, che fu conosciuto come il “canaro” della Magliana per la mansione che svolgeva, ovvero quella di tolettatore di cani. Il fatto di cronaca nera, avvenuto più di trent’anni fa, descrive una delle più efferate violenze commesse nella capitale. Garrone dichiara che la figura di Pietro “salì alla ribalta della cronaca nera per il brutale omicidio dell’ex pugile dilettante Giancarlo Ricci. Il fatto, noto alle cronache come delitto del Canaro, colpì l’opinione pubblica per la sua particolare efferatezza, poiché la vittima, stando almeno a quanto dichiarò l’assassino, sarebbe stata torturata a lungo e mutilata a più riprese prima d’essere finita.”

A vestire i panni di Marcello, nome fittizio e sostitutivo di Pietro De Negri nel film, è Marcello Fonte: Marcello gestisce, appunto, un salone di tolettatura per cani. Il film è incentrato, a quanto pare, tanto sulla monotonia con cui le giornate di Marcello scorrono in un posto recondito e lontano dalla vita frenetica della capitale, in mezzo alla natura, quanto sul suo rapporto di sudditanza con Simoncino (interpretato da Edoardo Pesce). Simoncino, che invece è il nome fittizio per il Giancarlo Ricci della vita reale, è un ex pugile appena uscito di prigione. Si tratta di un uomo da chiunque temuto per i suoi atteggiamenti folli, violenti, e il suo stesso passato.

Il rapporto che si instaura fra due individui così lontani, Simoncino e Marcello, è dovuto soprattutto a Marcello, che è stanco di subire soprusi e di essere continuamente deriso da chi lo conosce. Diventare aiutante di Simoncino nelle sue follie, che includono soprattutto rapine, significa essere al protetto ed essere forti quanto lui. Man mano, però, Marcello si allontana dalla sua famiglia e dai suoi affetti, finché, perso tutto e tutti, non sentirà il bisogno di vendicarsi.

Fonte: Comingsoon.it

 

 

Federica Cremonini

La sua passione per la settima arte comincia quando, da piccola, scopre una videocassetta di Nightmare nascosta su una mensola in casa. Trascorsi i primi anni di cinefilia ad approfondire l'horror (in ogni salsa), passa alla seconda fase tipica di ogni appassionato: Lynch, Kubrick, Tarantino. Dopo una terza fase fatta di nouvelle vague, cinema russo e New Hollywood, decide che è finalmente pronta a dare la risposta definitiva: il suo cuore appartiene a David Cronenberg.