I 10 Migliori Easter Eggs nei Film Per festeggiare una Pasqua alternativa, andiamo a caccia dei migliori Easter Eggs nei film!

13874 0

Come nella più classica tradizione inglese, il giorno di Pasqua scatta la caccia agli Easter Eggs, cioè alle uova (di cioccolata) nascoste in giardino.

Ma gli Easter Eggs ormai sono sempre più frequentemente disseminati anche in altri posti, dai videogiochi, ai software, alle pagine Google, ai film. In quest’ultimo caso, si tratta di “sorprese nascoste”, che diventano solitamente riferimenti ad altri film, indizi su film successivi, oppure semplici scherzi che il regista ha voluto sparpagliare qua e là, ad uso e consumo dei veri “aficionados”, quelli che riguardano più e più volte una pellicola ANCHE per scovarne tutti i possibili riferimenti segreti.

Qui di seguito, 10 dei migliori Easter Eggs trovati per voi in altrettanti film di successo:

10. Ritorno al Futuro (1985): quando Marty approda negli anni ’50 in una fattoria, l’irascibile padrone di casa si riferisce a suo figlio chiamandolo Sherman, subito prima di sparare contro la cassetta delle lettere dove è in bella vista il cognome Peabody

. Peabody & Sherman è giustappunto un cartone dove si ha a che fare con una macchina del tempo;

9. Kill Bill Vol. 1 (2003): anche se normalmente si pensa che il nome della Sposa venga rivelato solo nel Vol. 2, già nel Vol. 1 viene scritto per esteso nel biglietto aereo che Uma Thurman compra per Okinawa. Si legge chiaramente (se non si ha di meglio da fare che bloccare l’immagine) “Beatrix Kiddo”. “Kiddo” è anche il modo in cui la chiama Bill in una delle prime scene del film, anche se in quel momento poteva sembrare un vezzeggiativo.

Easter Egg- Kill Bill
Easter Eggs – Kill Bill Vol 1: il nome della “Sposa” sul biglietto

8. I predatori dell’arca perduta (1981): nascosti tra i geroglifici, si possono scorgere due figure piuttosto note, nientemeno che R2-D2 (= C1P8 nella versione italiana) e C-3PO (D-3BO in Italia).

7. Wall-E (2008): uno degli innumerevoli Easter Eggs che i disegnatori della Pixar si divertono a spargere in ogni dove nelle loro pellicole, nel caso specifico si può vedere il braccio destro della statua che il robottino costruisce per Eve, che in realtà è la famosa lampada diventata simbolo della casa di produzione.

6. Star Wars – Episodio I: La Minaccia Fantasma (1999): nella sequenza del Senato si possono notare tre alieni dalle fattezze di E. T. Questo Easter Egg è stata ulteriormente sottolineato da James Luceno che, nella versione cartacea, ha dato ad uno dei tre alieni il nome di Grebleips, cioè Spielberg al contrario.

5. Fight Club (1999): il regista David Fincher ha affermato che ci sia una tazza di Starbucks praticamente in ogni inquadratura del fim.

Easter Eggs - Fight Club
Easter Eggs – Fight Club: le tazze di Starbucks in ogni inquadratura

4. Iron Man (2008), Iron Man 2 (2010): si vede lo scudo di Captain America in via di costruzione sia nel primo Iron Man, quando Pepper si avvicina a Tony Stark per togliergli l’armatura, sia nel secondo in mano all’agente Coulson. Quest’ultimo ha avuto a che fare con lo scudo di Captain America anche in un episodio della quinta stagione di Marvel Agents of S.H.E.I.L.D., probabilmente sfuggito a molti. Lo scudo in questione, infatti, si intravede per un attimo nella stazione del Faro, in mezzo agli oggetti sopravvissuti all’esplosione della Terra ed ora accantonati per essere venduti dal mercante.

3. Suicide Squad (2016): nella presentazione di Harley Quinn, una scritta in sovraimpressione facilmente perdibile rivela che lei è stata complice nell’assassinio di Robin (della cui morte violenta per mano del Joker eravamo a conoscenza già da Batman vs Superman Dawn of Justice, ma i cui dettagli si stanno delineando solo progressivamente).

2. Guardians of the Galaxy Vol. 2 (2017): nell’after credits, appare, come di consueto per un film Marvel, Stan Lee, questa volta circondato da membri degli Watchers, gli Osservatori, a cui racconta di quella volta (nell’Easter Egg in Captain America: Civil War) in cui si era dovuto travestire da corriere della Federal Express. Il cameo, oltre che divertente, accredita anche una teoria che circola tra i fan Marvel, che in effetti Stan Lee faccia parte degli Osservatori, cosa che spiegherebbe la sua presenza in tutti i vari movies.

Easter Eggs - Guardians of the Galaxy
Easter Eggs – Guardians of the Galaxy Vol. 2 : Stan Lee come Watcher negli after credits

1.The Rocky Horror Picture Show (1975): di diritto primo della lista in quanto leggenda vuole sia stato il primo film in cui sono comparsi gli Easter Eggs. Sembrerebbe che in effetti durante le riprese il cast si sia divertito a fare una reale “caccia alle uova”, dimenticandone o non trovandone tre, che sono poi rimaste nel film (una sotto il trono di Frank, una al posto di una luce nel salone principale, una quando il gruppo sale in ascensore per andare al laboratorio). Da questa “dimenticanza” si dice abbia avuto origine il termine Easter Eggs riferito agli indizi nascosti inseriti in un film.

Conoscevate già tutte queste Easter Eggs o qualcuna era nuova?

Piccola avvertenza: poiché quest’anno Pasqua cade il 1° di aprile, potrebbe essere scivolato tra gli Easter Eggs uno a forma di “Pesce” … avete già individuato quale?

Ginevra Van DeFlor

Ginevra Van DeFlor

Autrice di “BACK TO SCHOOL L’insostenibile pesantezza dell’essere Genitori-di-Allievi”, libro umoristico sulle disavventure quotidiane che tormentano papà e mamme di bambini in età scolare, vive attualmente a Parigi con la sua famiglia. Amante del cinema, frequenta regolarmente le sale sia con i figli sia con le amiche, il compagno o da sola, e collabora con diversi siti scrivendo, tra le altre cose, recensioni dei film visti, spesso in anticipo rispetto alle uscite in Italia. Soffre di un'acuta forma di binge-watching di serie tv, in particolare genere sci-fi, sovrannaturale, ma anche period dramas, qualche chick-flick tv shows, crime shows, insomma, chi più ne ha più ne metta. Divoratrice di libri (ultimamente anche molti per l'infanzia, per ovvie ragioni), appassionata di arte, teatro e viaggi, vive in perenne lotta contro il tempo. E di solito vince il tempo.