Bonelli eroi Portogallo

Gli eroi Bonelli alla conquista del Portogallo Collana dedicata ai personaggi italiani in uscita con il quotidiano Público

5405 0

Iniziativa portoghese per la Sergio Bonelli Editore. Debutta giovedì nelle edicole lusitane una collana di dieci volumi dedicata agli eroi della casa editrice. Gli albi saranno in vendita ogni settimana con il quotidiano Público. Il primo numero vedrà come protagonista Tex, personaggio molto amato in Portogallo.

Per l’occasione la Bonelli ha mostrato in anteprima sul proprio sito nove delle dieci copertine della serie, che proporrà dunque ai lettori portoghesi alcune delle indimenticabili storie dei più famosi tra gli eroi della casa editrice. Dopo Tex la collana prosegue infatti con Dampyr, Dylan Dog, Julia, Le Storie, Martin Mystère, Dragonero e Mister No. Per Tex, così come per Dylan Dog, previsto anche un secondo albo.

portogallo

Il volume d’apertura “A lenda de Tex”, conterrà quattro storie tratte dalla serie Color Tex: “Chupacabras” di Moreno Burattini e Michele Rubini, “Il mescalero senza volto” di Jacopo Rauch e Alessandro Bocci, “L’ultimo della lista” di Gianfranco Manfredi e Stefano Biglia e “Sfida alla vecchia missione” di Pasquale Ruju e Stefano Tisselli. Il Ranger del Texas tornerà poi nel sesto numero della collana portoghese, “A pista do fori da lei”, con due storie di Mauro Boselli e Carlos Gomez e Claudio Nizzi e Andrea Venturi.

Seconda uscita dedicata a Dampyr, con il volume “Aventuras em Portugal”, nel quale saranno proposte due storie del cacciatore di vampiri ambientate proprio in terra lusitana: “Il sangue della vampira” (di Mauro Boselli e Alessandro Bocci) e “Tributo di sangue” (di Giovanni Eccher e Maurizio Dotti).

Dylan Dog farà il suo esordio con il terzo volume, “A saga de Johnny Freak”, contenente le due storie di Tiziano Sclavi e Mauro Marcheselli incentrate su uno dei personaggi più amati della serie: “Johnny Freak” (disegni di Andrea Venturi) e “Il cuore di Johnny” (disegni di Giampiero Casertano). Dedicato all’Indagatore dell’incubo anche il decimo e ultimo numero della collana, “Os Inquilinos arcanos”, che conterrà la versione portoghese del noto albo fuori serie “Gli inquilini arcani” di Tiziano Sclavi e Corrado Roi, oltre a una storia di Roberto Recchioni e Massimo Carnevale.

Dylan dog portogallo

Nel quarto volume sarà la volta di Julia con l’albo “O eterno repouso”, traduzione dell’albo numero 11 della serie regolare “L’eterno riposo”, con la sceneggiatura di Giancarlo Berardi e disegni del maestro Sergio Toppi.

Tratto dalla serie della Bonelli Le Storie il quinto volume che uscirà in Portogallo, “Sangue e gelo” (nell’originale “Sangue e ghiaccio”) di Tito Faraci e Pasquale Frisenda.

Nel settimo numero della collana spazio a Martin Mystere: nel volume “O destino de Atlantida”, oltre all’avventura che dà il titolo all’albo (in originale “Il destino di Atlantide”) di Alfredo Castelli con disegni di Roberto Cardinale e Alfredo Orlandi, sarà presente anche la storia “Questioni di famiglia””, di Castelli e Toppi.

Ottava pubblicazione dedicata a Dragonero con “A primera missao”, traduzione dello Speciale “La prima missione”, scritto da Luca Enoch e Stefano Vietti con i disegni sono di Cristiano Cucina e Manolo Morrone.

Nell’anteprima diffusa dalla Bonelli manca all’appello la copertina numero nove, che Fabio Civitelli sta disegnando in esclusiva per il volume dedicato a Mister No.

I primi tre numeri della collana in uscita con Público saranno acquistabili anche in occasione della quinta Mostra del Tex Club del Portogallo, che si terrà nella consueta location del Museo del Vino Bairrada di Anadia il 28 e 29 aprile. Ospiti di questa edizione sono Alessandro Bocci e Alessandro Nespolino, i cui lavori saranno esposti nelle sale del museo della piccola cittadina lusitana. I due sono anche gli autori delle locandine della manifestazione. Durante la kermesse verrà anche presentata l’edizione portoghese di “Capitain Jack”, il texone del 2016 scritto da Tito Faraci e disegnato da Enrique Breccia.

Roberto Iacopini

Classe 1984, insegnante, giornalista, sta ancora cercando di espandere il suo cosmo per raggiungere il settimo senso... ma si accontenterebbe del quinto e mezzo