Il movimento #MeToo arriva a Cannes, parole di Jasmine Trinca Jasmine Trinca, reduce del premio Ulivo d'Oro alla carriera, annuncia che il movimento #MeToo si è dato appuntamento al Festival di Cannes.

7558 0

I movimenti #MeToo, contro le molestie e per l’uguaglianza di diritti fra uomini e donne sui luoghi di lavoro, arriveranno a Cannes; ad annunciare l’appuntamento dei sostenitori è Jasmine Trinca, premiata con l’Ulivo d’oro alla carriera al Festival del Cinema Europeo di Lecce.

Tinca ha dichiarato:

Il nostro movimento in Italia, Dissenso comune, nato da una raccolta firme di attrici è ora aperto a tutti. Dopo l’incontro al Quirinale (per i David 2018) in cui è stata consegnata la nostra lettera a Mattarella ci ritroveremo a Cannes con le americane e le francesi a una sorta di tavolo. Sarà un incontro per provare a formare una federazione che avanzi proposte concrete comuni, come la creazione di un codice etico, la ‘pulizia’ dei luoghi di lavoro, l’estensione dei tempi per presentare le denunce per molestie, la richiesta avanzata già dalle francesi di raggiungere entro il 2020 un 50 e 50 nella parità di genere sui luoghi di lavoro e ci saranno novità anche sulla creazione di un un fondo per tutela legale delle vittime

Leggi anche:Festival di Cannes: gli italiani partecipanti, Sorrentino ancora fuori

Jasmine Trinca è nata a Roma il 24 Apri 1981. Nella sua carriera ha vinto 1 David di Donatello, 4 Nastri d’argento, 2 Globi d’oro, 2 Ciak d’Oro, il Premio Marcello Mastroianni alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, il premio Gian Maria Volontè,  il premio Un Certain Regard come miglior attrice, e l’Ulivo d’oro alla carriera.

Di seguito riportiamo la filmografia di Jasmine Trinca:

  • La stanza del figlio, regia di Nanni Moretti (2001)
  • La meglio gioventù, regia di Marco Tullio Giordana (2003)
  • Manuale d’amore, regia di Giovanni Veronesi (2005)
  • Romanzo criminale, regia di Michele Placido (2005)
  • Trevirgolaottantasette, regia di Valerio Mastandrea – cortometraggio (2005)
  • Il caimano, regia di Nanni Moretti (2006)
  • Piano, solo, regia di Riccardo Milani (2007)
  • Il grande sogno, regia di Michele Placido (2009)
  • Ultimatum, regia di Alain Tasma (2009)
  • La sottile mensola rossa, regia di Paolo Calabresi – cortometraggio (2010)
  • L’Apollonide – Souvenirs de la maison close, regia di Bertrand Bonello (2011)
  • Ti amo troppo per dirtelo, regia di Marco Ponti (2012)
  • Un giorno devi andare, regia di Giorgio Diritti (2013)
  • Miele, regia di Valeria Golino (2013)
  • Une autre vie, regia di Emmanuel Mouret (2013)
  • Saint Laurent, regia di Bertrand Bonello (2014)
  • Maraviglioso Boccaccio, regia di Paolo e Vittorio Taviani (2015)
  • Nessuno si salva da solo, regia di Sergio Castellitto (2015)
  • The Gunman, regia Pierre Morel (2015)
  • La pazza gioia, regia Paolo Virzì (2016) – cameo
  • Tommaso, regia di Kim Rossi Stuart (2016)
  • Slam – Tutto per una ragazza, regia di Andrea Molaioli (2016)
  • Fortunata, regia di Sergio Castellitto (2017)

 

Iarin Fabbri

Iarin Fabbri

Spadin (alias Iarin Fabbri) è uno dei fondatori di Project Nerd. E' socio fondatore di Webbare.it che è l'azienda che si occupa di tutto lo sviluppo software e montaggi video e grafica per Project Nerd. Spadin è esperto di retrogaming e comics, più che esperto, possiamo definirlo memoria storica, e si tiene informato sulle serie tv e i cine-comics