Justice League: No Justice #1

DC Comics – Una morte inaspettata tra le pagine di Justice League: No Justice #1 Il rilancio della Justice League ad opera di Scott Snyder si apre al meglio con un enorme colpo di scena riguardante un villain storico

6909 0

ATTENZIONE SPOILER: Il seguente articolo contiene SPOILER su Justice League: No Justice #1 e l’evento Dark Nights: Metal

Questa settimana è iniziato un nuovo capitolo per l’Universo DC, con l’unione dei più potenti supereroi (e non) dei fumetti per salvare l’universo nelle pagine di Justice League: No Justice #1, di Scott Snyder e Francis Manapul. L’albo (di cui trovate qui alcune pagine in anteprima) si chiude con un enorme colpo di scena, ovvero la morte di uno dei maggiori villain nell’intera continuity DC. Come se non bastasse, le conseguenze della sua uccisione potrebbero portare alla distruzione del nostro mondo…

Justice League: No Justice #1 si apre con il Corpo delle Lanterne Verdi intento a spiegare che un varco è stato aperto nel Source Wall, rendendo l’universo vulnerabile verso la totale distruzione, evento avvenuto alla fine di Dark Nights: Metal. Ciò porta Brainiac ad invadere la Terra per reclutare i membri di vari team come la Justice League, i Titans, i Teen Titans e la Suicide Squad. Brainiac quindi non si comporta nel modo che ci si aspetterebbe da un villain. Il motivo è semplice: la rottura del Source Wall rende ogni pianeta in pericolo, compreso il proprio. L’alieno decide quindi di chiamare i supereroi terrestri perchè per una volta lo aiutino a salvare il suo mondo.

Sfortunatamente il pregiudizio non è facile da togliere e non tutti conoscono l’eroico piano di Brainiac: quest’ultimo viene così ucciso. La causa della sua dipartita risiede nella creatrice della Suicide Squad Amanda Waller.

LEGGI GRATUITAMENTE IL PROLOGO DI JUSTICE LEAGUE: NO JUSTICE #1 CLICCANDO QUI

Justice League: No Justice

Parte del piano di Brainiac si era svolto al meglio, infatti è riuscito a spiegare ai vari eroi che un gruppo di antiche creature note come i Quattro Fratelli ha trovato un modo per tornare nel nostro universo attraverso lo squarcio nel Source Wall. I Quattro stanno consumando i mondi che trovano sul loro cammino uno ad uno. Brainiac spiega a Superman che i gruppi dei supereroi terrestri sono troppo prevedibili, quindi lui stesso ne avrebbe assemblati quattro nuovi e specializzati ognuno per combattere uno specifico dei Quattro Fratelli.

Mentre la nave spaziale di Brainiac sta portando i supereroi sul suo pianeta, l’alieno inizia ad esporre il suo piano per salvare la situazione. Dopo qualche parola però il suo cervello inizia a sovraccaricarsi fino a fargli letteralmente esplodere la testa. Ciò perchè Amanda Waller nel frattempo aveva dato il via al suo piano per salvare i supereroi, pensando che fossero stati rapiti o uccisi. La donna ha preso i più grandi telepati della Terra e li ha attaccati ad una macchina che le permettesse di accedere alla mente di Brainiac. Il tutto non è chiaramente finito come atteso, uccidendo l’unico che conosceva il segreto per sconfiggere i Quattro Fratelli. Ora le quattro nuove squadre dovranno andare in battaglia senza avere alcuna idea su come vincere.

Fonte: comicbook

Andrea Grumelli

Nato nel 1997, studia Medicina all'Università di Pavia. Nel tempo libero gioca a basket (o almeno cerca di non fare figuracce) e si nutre di fumetti, di qualsiasi provenienza e tipologia. È affamato 24 ore su 24. Vive sempre con la testa tra le...nuvolette!