Star Trek 4: le riprese dovrebbero iniziare a gennaio 2019 La sceneggiatura è ancora in fase di lavorazione, ma giungono nuovi dettagli su Star Trek 4 e sulle riprese del film.

4824 0

Sebbene non si abbiano ulteriori notizie e la pre-produzione del film sia ancora in sospeso, le riprese di Star Trek 4 potrebbero iniziare a gennaio 2019.

Le riprese avranno luogo nel Regno Unito e nella città di Atlanta, in Georgia, ma ancora si sa ben poco riguardo il progetto. Non si è ancora a conoscenza delle direzioni che potrebbe prendere il franchise, e non sono stati rivelati dettagli sulla trama di Star Trek 4, quindi sul futuro dei protagonisti. Questo perché non è stata fatta ancora chiarezza sui nomi degli sceneggiatori che saranno dietro l’imminente progetto, e perché pare ci siano ben tre sceneggiature possibili aperte e in sviluppo, al momento.

Leggi anche: Star Trek: le ultime informazioni riguardo il nuovo cast

Una versione dello script è, infatti, della coppia Patrick McKay e John D. Payne, accreditati come sceneggiatori anche sul sito IMDb e precedentemente sceneggiatori non-accreditati di Star Trek Beyond. la seconda versione è di Simon Pegg e Doug Jung (co-sceneggiatore accreditato di Star Trek Beyond). L’ultima sceneggiatura presa in considerazione è, invece, quella di nientemeno che Quentin Tarantino.

Non vi sono meno dubbi per quanto riguarda la regia di Star Trek 4, ma sappiamo per certo che finora è stata considerata come possibile scelta S.J. Clarkson, precedentemente regista di vari episodi per alcune serie tv (fra cui Dexter, Bates Motel, Jessica Jones e Heroes).

Ricordiamo che a produrre anche questo capitolo sarà J.J. Abrams, già produttore di Star Trek Beyond e dei due primi capitoli da lui diretti (Star Trek e Into Darkness – Star Trek). Abrams salì alla ribalta come regista di serie tv, grazie alla realizzazione di Alias e di Lost, come co-creatore. Nel 2006 dirige Mission: Impossible III, e nel 2015 è al timone di Star Wars: Il risveglio della Forza, settimo episodio della saga di Star Wars e suo definitivo riavvio.

Fonte: Screenrant.com

Federica Cremonini

La sua passione per la settima arte comincia quando, da piccola, scopre una videocassetta di Nightmare nascosta su una mensola in casa. Trascorsi i primi anni di cinefilia ad approfondire l'horror (in ogni salsa), passa alla seconda fase tipica di ogni appassionato: Lynch, Kubrick, Tarantino. Dopo una terza fase fatta di nouvelle vague, cinema russo e New Hollywood, decide che è finalmente pronta a dare la risposta definitiva: il suo cuore appartiene a David Cronenberg.