Iron Man Hunt for Wolverine

Hunt for Wolverine, ecco la nuova Armor Squad di Iron Man Nel terzo numero della serie Adamantium Agenda Tony Stark fornisce ai suoi alleati armature tecnologiche

6660 0

ATTENZIONE SPOILER: Il seguente articolo contiene SPOILER su Hunt For Wolverine: Adamantium Agenda #3, attualmente in vendita negli Stati Uniti

In Hunt For Wolverine: Adamantium Agenda fa il suo esordio la nuova Armor Squad di Iron Man. Nel terzo numero della serie Marvel Comics Tony Stark fornisce ai suoi compagni di squadra delle armature per combattere contro Sinistro.

Hunt For Wolverine: Adamantium Agenda #3, attualmente in vendita negli Stati Uniti, è scritto dallo sceneggiatore Tom Taylor. Ai disegni troviamo R.B. Silva e Adriano Di Benedetto, con colori di Guru Efx e lettering originale di Joe Sabino. Copertina di Giuseppe Camuncoli.

Iron Man è noto per avere diverse varianti della propria armatura, come l’ultima mostrata in Avengers #5. Inoltre ha spesso utilizzato le sue abilità per fornire corazze tecnologiche ai suoi amici, come James Rhodes (War Machine) e Pepper Potts (Rescue).

In passato Tony Stark ha dato inoltre vita a vere e proprie formazioni corazzate con altri supereroi, chiamate Armor Squad. L’ultima versione è arrivata all’inizio del 2018 negli ultimi numeri di Invincible Iron Man, nell’arco narrativo La ricerca di Tony Stark, quando Riri Williams, Arno Stark, Madison Jeffries e Toni Ho si sono uniti per cercare Tony, svegliatosi dal coma e poi misteriosamente scomparso dopo gli eventi di Civil War II.

Anche la nuova versione dell’Armor Squad mostrata in Hunt For Wolverine: Adamantium Agenda # 3 è alla ricerca di un corpo scomparso, quello di Logan. Insieme a Iron Man, a formare la nuova squadra di eroi corazzati sono Spider-Man, Luke Cage e Jessica Jones.

La loro missione li ha portati sulle tracce di Sinistro, nascosto nel suo sottomarino nelle profondità marine. I quattro eroi non sono però i soli a cercare il villain: anche la figlia adottiva di Wolverine, Laura Kinney, alias X-23, rintraccia Sinistro e lo costringe alla fuga.

Hunt for Wolverine Adamantium Agenda

Con il villain scomparso, gli eroi interrogano un prigioniero per scoprire ulteriori indizi sul piano di Sinistro, che intende rubare campioni di DNA da tutto l’universo Marvel. Avuta conferma della posizione del campo base del villain su una delle isole Kerguelen (o Desolation Islands), Iron Man e compagni devono escogitare una strategia per introdursi furtivamente nella struttura. Per questo Tony Stark fornisce ai propri alleati, a cui si è unita X-23, delle armature tecnologiche per volare sull’Oceano Indiano e raggiungere l’isola.

Per Spider-Man non si tratta di una novità assoluta, avendo già in passato indossato armature create da Iron Man. Peter Parker ha infatti vestito una famosa tuta da Iron Spider dopo aver iniziato a sviluppare nuovi poteri, come mostrato nel film Avengers: Infinity War. Per quanto riguarda gli altri, le corazze di Laura Kinney e Luke Cage corrispondono ai colori dei loro costumi, scuro per X-23 e dorato per l’eroe dalla pelle impenetrabile. Di colore viola, infine, l’armatura di Jessica Jones.

Giunta a destinazione l’Armor Squad si introduce nel quartier generale di Sinistro, ma ciò che scoprono i supereroi è di gran lunga più terribile di quanto potessero immaginare. Il villain, infatti, non solo detiene una vera e propria collezione di DNA di supereroi (tra cui la figlia di Luke e Jessica), ma ha raccolto il patrimonio genetico di ogni singola persona del pianeta.

Resta da capire come Sinistro abbia potuto accumulare una così grande quantità di DNA senza essere scoperto da nessuno. Di certo, con il patrimonio genetico di tutti gli eroi e villain dell’universo Marvel a disposizione, potrebbe creare un esercito inarrestabile di cloni che rispondono solo ai suoi comandi.

Iron Man dovrà dunque allargare e potenziare ulteriormente la sua nuova Armor Squad, se vuole fermare Sinistro e consegnarlo alla giustizia.

Fonte: CBR

Roberto Iacopini

Classe 1984, insegnante, giornalista, sta ancora cercando di espandere il suo cosmo per raggiungere il settimo senso... ma si accontenterebbe del quinto e mezzo