Venture

PJN presenta: BeeZarre Games La neonata BeeZarre Games si racconta attraverso una frizzante intervista e svela alcuni particolari di Venture, a breve su Kickstarter!

4795 0

Una nuova realtà ludica è nata dalle menti di Giuseppe Morandi e Nicole Pallares Ferrer: BeeZarre Games.
Entrambi appassionati di giochi da tavolo e amici da tempo, hanno scoperto lo stesso interesse di trasformare un hobby in un lavoro, fondando così la società in questione.
Il loro background (una Laurea in Fisica per Giuseppe Morandi e una in Business Administration per Nicole Pallares Ferrer) ha sicuramente influito nella scelta e creazione del primo progetto, il gioco di carte a tema scientifico Venture, a Settembre su Kickstarter.
PJN ha colto l’occasione per conoscere meglio i creatori di una nuova e promettente società di giochi da tavolo attraverso qualche domanda ad hoc.

A: Ciao ragazzi e grazie per quest’intervista!
G.N: Ciao a voi e grazie per questa opportunità!

A: In quali circostanze è nata l’idea del gioco Venture, e cosa vi ha convinto a fondare la Casa Editrice BeeZarre Games?
G: Dopo anni di studi di Fisica e dopo anni di lavoro in un settore totalmente diverso, mi mancava troppo il mondo scientifico e ad un certo punto mi è balenata l’idea di unire tutto questo con la mia passione per i giochi; così è nato Venture.
N: Amici da tempo, abbiamo scoperto solo recentemente la stessa passione per i giochi. Da qui abbiamo cominciato a pensare in grande e a non fermarci solo al progetto Venture. Abbiamo quindi deciso di creare una vera e propria Casa Editrice, la BeeZarre Games, con la voglia di trasformare questa passione in un vero e proprio lavoro.

A: Potreste parlarci di Venture, la cui campagna sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter partirà a Settembre?
G.N: Certamente! Venture è un gioco di carte di esplorazione scientifica che permetterà di scoprire e conoscere attraverso il gioco alcune curiosità provenienti dal mondo scientifico. Ogni giocatore rappresenterà un ambito scientifico come la fisica o la chimica, e dovrà combattere contro gli avversari per aggiudicarsi l’ambito premio Nobel! Durante la partità avrà modo di ripercorrere la storia dei grandi scienziati, delle loro invenzioni ma anche di novità scientifiche più recenti, riscattando figure meno conosciute che hanno stravolto la visione scientifica della loro epoca. Ma attenzione, non è un gioco solo di divulgazione scientifica, anzi, è un vero e proprio party game e gioco di sabotaggio, potrebbe accendersi qualche scintilla e qualche amicizia potrebbe saltare dopo una sola partita!


Abbiamo puntato molto anche sulle illustrazioni, opera di Nobu the Monkey (Francesco Raspanti), un vero talento, che subito è riuscito a catturare il concept di Venture inserendo tra le illustrazioni elementi nerd nascosti, i famosi “easter eggs”.
Per settembre è prevista la partenza della campagna di crowdfunding su Kickstarter per raccogliere fondi e produrre la 1° edizione del gioco. Venture sarà sin da subito disponibile sia in lingua italiana sia in inglese! Dopo averne studiate tante, pensiamo di aver in sviluppo una campagna Kickstarter molto divertente. Seguiteci sui nostri social o sul nostro sito web se volete essere aggiornati!

A: La passione per le scienze si fonde magicamente con quella per i giochi da tavolo, dando vita a Venture: quali sono gli obiettivi che vi piacerebbe raggiungere con questo primo progetto?
G.N: Ci piacerebbe che Venture sia il trampolino di lancio della nostra società, ci piacerebbe vivere di questo e ci crediamo molto. Per quanto riguarda Venture ci piacerebbe che con questo gioco ci sia modo di creare condivisione e magari per qualcuno potrebbe essere l’occasione di imparare qualcosa in più del mondo scientifico. Se poi tutto andrà secondo i piani, abbiamo già intenzione di creare nuove versioni di Venture ambientate in altri settori. Voi quale preferireste?

A: Ora una domanda ancora più personale… quali sono gli scienziati che amate di più e i motivi per i quali sono stati inseriti all’interno di Venture?
N: Per me assolutamente Tesla, un genio che ci ha dato tanto ma come tanti geni ha perso la testa ed è morto in solitudine. Tantissime invenzioni che sono state collegate ad altri sono stati in realtà sono stati prima studiati e brevettati da lui. Siete proprio sicuri che sia stato Marconi ad inventare la radio?
G: Beh magari è scontato ma per me assolutamente Einstein, lo considero tra i più importanti scienziati della storia e ancora oggi arrivano dimostrazioni scientifiche e conferme della sua teoria!

A: Tra le illustrazioni saranno presenti alcuni immancabili riferimenti al mondo nerd, i così detti “easter eggs”: potreste svelarcene alcuni in anteprima?
G.N: Ci piacerebbe che siano gli utenti a scovare tutti gli easter eggs ma certamente possiamo svelarvi qualcosina. Visto che noi siamo in 2 vi sveliamo un paio di esempi!
Una carta sarà dedicata alla tavola periodica e al suo ideatore Dmitrj Mendeleev, ma chi vi ricorda? Non vi ricorda la sigla di Breaking Bad?


Ecco qui poi l’illustrazione della carta dedicata alla “Rivoluzione Industriale”, solo i super nerd potranno riconoscer nel robot il personaggio di Magitek di Final Fantasy VI, o non solo!

A: Venture è il primo progetto della BeeZarre Games, ma quali sono i vostri piani per il futuro di questa freschissima azienda?
G.N: Venture è il nostro biglietto da visita, il nostro ingresso nel mondo ludico ma abbiamo già in mente altri progetti, anche del tutto diversi da questo. Noi siamo carichi, prontissimi e aspettiamo solo il prossimo step!

Stay tuned! potrete seguire la BeeZarre Games e il progetto Venture attraverso i seguenti canali:

Sito Web: http://www.venturecardgame.com
Facebook: https://www.facebook.com/venturecardgame/
Instagram: venturecardgame

Anna Argiolas

Anna Argiolas

Nata nel vicinissimo 1984, completa gli studi presso il Liceo Classico, a Cagliari. La curiosità innata e l'amore per la scrittura sono alla base di ogni sua passione: dalla primissima per i fumetti di "Topolino", con una collezione di centinaia di volumi, a quella per telefilm e film ricercati e rigorosamente selezionati. La passione per i giochi da tavolo e i mattoncini Lego l'accompagnano fin dall'infanzia, e ancora oggi sono parte integrante del suo tempo libero. Segue con ostinazione il motto "coltiva sempre il bambino che c'è in te".