West Coast Avengers #1: un gradito ritorno I Vendicatori della Costa Ovest tornano sotto la guida di Kelly Thompson e Stefano Caselli

6107 0

Con un annuncio un po’ a sorpresa la Marvel qualche mese fa ha presentato il ritorno dei West Coast Avengers i Vendicatori della Costa Ovest , ovvero la seconda squadra degli Avengers, nata dalla mente di Visione per poter fronteggiare al meglio i problemi sul territorio nazionale USA.

Il team era nato contenendo personaggi che erano di fatto seconde linee dei vendicatori originali e riapre seguendo le stesse prospettive, con un roster di personaggi non esattamente di serie A composto dai due Hawkeye, Clint Barton e Kate Bishop e dal ragazzo di quest’ultima – fuse – al suo debutto nel mondo dei super-eroi al trio fortunatamente si aggiungeranno altri nomi all’interno di questo numero dai contorni decisamente introduttivi.

A completare il gruppo arriveranno infatti via via America Chavez e un duo che sicuramente servirà agli autori per portare comicità e imprevedibilità alla serie ovvero Gwenpool e Quentin Quire, il tono di questo primo albo somiglia molto a quello della testata Champions, molto giovane e fresco, puntando ad un target adolescente come i suoi protagonisti.

L’albo scritto da Kelly Thompson ripesca dal passato l’idea di un gruppo di eroi seguiti dalle telecamere, concetto che già i lettori hanno visto nella visionaria  X-Statix creata ad inizi 2000 da Peter Milligan e Mike Allred. Pescando nei tempi successivi non possiamo dimenticare che l’evento scatenante di Civil War vedeva protagonisti i partecipanti di un reality, il super gruppo dei New Warriors.

I disegni di Stefano Caselli sono adatti al tipo di storia che la Thompson vuole scrivere, un lavoro ben fatto che non perde nulla nella transizione fra le tavole statiche delle interview a quelle più action, assieme a lui ottimo risultato anche per i colori di Triona Farrell (Runaways).

West Coast Avengers parte con un clima da spiaggia, da lettura estiva fresca e colorata, non è un esordio che colpisce il lettore al punto da fargli affermare d’essere davanti a must buy, ma se siete in cerca di qualcosa di leggero questa testata potrebbe fare per voi.

 

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD