News su uno degli autori de Il Signore degli Anelli Dopo Il Trono di Spade Bryan Cogman lavorerà all'adattamento del Signore degli Anelli

3138 0

Il Trono di Spade è appena giunto alla sua conclusione – tra alcuni fan che hanno gridato al massacro della sceneggiatura e altri che hanno apprezzato l’epilogo della saga – e già si torna a parlare dei suoi autori.
Non in relazione di progetti futuri che andranno a coinvolgere eventuali spinoff, prequel o sequel, ma legati a tutt’altro prodotto: la serie tv Amazon del Signore degli Anelli.

Da un prodotto fantasy all’altro, Bryan Cogman, uno dei principali autori di Game of Thrones fin dalla prima stagione, farà parte della realizzazione della serie tv del capolavoro di Tolkien, Il Signore degli Anelli, in veste di consulente.

È il settimanale Variey a svelare che Cogman – che potrebbe essere coinvolto anche nella creazione di uno spinoff dedicato alle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco – lavorerà al fianco di JD Payne e di Patrick McKay nell’adattamento della trilogia fantastica che ha appassionato milioni di lettori in tutto il mondo.

Queste indiscrezioni ci arrivano ora, a distanza di parecchio tempo dalle prime notizie trapelate sulla serie del Signore degli Anelli. Nel Novembre 2017 fu annunciata una possibile trasposizione, prodotta da Amazon e probabilmente divisa in più di una stagione.
Dopo queste prime news un silenzio era calato sulla produzione, lasciando i fan in trepidante attesa di qualche dettaglio in più. Oggi abbiamo finalmente qualche piccola informazione aggiuntiva, ma rimaniamo ancora a bocca asciutta se speriamo di sapere qualcosa sugli attori che daranno il loro volto ai personaggi.

La speranza di rivedere Sir Ian McKellen di nuovo nei panni di Gandalf potrebbe tuttavia essere un sogno realizzabile, secondo le parole dello stesso attore.

Leggi anche: Il Signore degli Anelli: Elijah Wood parla dell’enorme costo della serie tv

Annalisa Magnani

Annalisa Magnani

Una linea telefonica lenta e i limiti orari imposti da papà non le hanno impedito di entrare in contatto con il mondo nerd nelle sue diverse sfumature. Anni fa universitaria letterata, oggi binge watcher compulsiva e lettrice affamata, scivola da una fissazione all’altra illudendosi di diventare una tuttologa, senza rendersi conto che l’eclettismo richiede più tempo libero di quanto lei abbia.