Argonus and the Gods of Stone: La recensione le nostre opinioni sul nuovo punta e clicca ambientato nella mitologia greca

1724 0

Argonus and the Gods of Stone è un titolo decisamente legato alla mitologia greca
Come il titolo in parte suggerisce ci ritroveremo davanti a una storia che si ricollega al mito di Giasone e del Vello d’oro, vestiremo i panni di Argonus, figlio del mastro artigiano che costruì l‘Argo, la nave da cui prendono il nome gli Argonauti. Il protagonista è l’ultimo sopravvissuto di una naufragio e si ritrova circondato dagli ex compagni di viaggio tramutati in pietra e su un’isola misteriosa piena di templi e di sorprese.

Avanzando nella storia riceveremo il compito – da Atena- di trovare gli altri Argonauti, mentre altre divinità decideranno di aiutarci in cambio di tributi o della risoluzione di determinate quest da portare avanti in loro nome .
Questo punta e clicca realizzato da Zojoi sotto alcuni aspetti potrebbe risultare troppo vicini a un Walking Simulator, caratterizzato da lungi viaggi – a passo lento – e totalmente esente da combattimenti e pericoli, vagando attraverso l’isola non saremo mai in pericolo, protetti da muri invisibili che bloccheranno i nostri sconsiderati tentativi di buttarci dalla scogliera.  Saremo liberi di muoverci in una mappa Open World, dove alcune aree risulteranno inesplorabili fino al raggiungimento e alla soluzione di alcuni enigmi.

La Hud è semplice, essenziale, praticamente perfetta per un punta e clicca di questo tipo, l’utilizzo di WASD dei due bottoni del mouse e di poco altro è guidato e facilmente intuibile senza perdersi.
Stesso discorso vale per gli enigmi, mai eccessivamente complessi e neppure illogici,  il processo di raccolta degli oggetti dell’inventario è graficamente semplificato dalla presenza di punti illuminati sugli oggetti, che ci rivelano anche se quel punto richiede l’utilizzo di qualche oggetto. Dal punto di vista della grafica non ci troviamo davanti a un capolavoro assoluto, ma nemmeno a un gioco ingiocabile, al netto di alcuni scatti di troppo facilmente correggibili in fase di aggiornamento.

Se siete fra i giocatori che cercano sfide super complicate, Argonus and the Gods of Stone potrebbe non essere il gioco che fa per voi, ma se siete appassionati dell’ambientazione mitologica,  può essere un esperienza interessante.Il gioco possiede i sottotitoli in lingua Italiana.

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD