Realforce R2

Recensione: Realforce R2 La nostra recensione della tastiera Realforce R2 di PFU Limited

333 0

Amici di Project Nerd, oggi vogliamo parlarvi della Realforce R2, una tastiera di PFU Limited Edition prodotta da Topre, che ha impostato un nuovo limite alla qualità delle tastiere. Piccola premessa, se per voi una tastiera è uguale all’altra e non spendereste più di 10 euro per acquistarne una… beh speriamo che la lettura di questa recensione possa farvi cambiare idea!

La Realforce R2 è virtualmente la “figlia” con indirizzo gaming della Happy Hacking Keyboard di PFU.

RealForce R2

Caratteristiche tecniche:
Iniziamo a snocciolare alcune delle caratteristiche tecniche di questo gioiellino

  • Actuation Point Changer
    E’ possibile personalizzare l’attuazione dei tasti (con software dedicato) fino a 1,5 mm per la massima reattività e una tastiera più veloce del 25% rispetto alla concorrenza. Oppure scegliere una profondità di 3 mm per una maggiore accuratezza nella digitazione.
  • N-key rollover completo
    Il supporto N-key rollover completo di REALFORCE dà il pieno controllo della tastiera durante il gaming, qualunque sia la velocità di digitazione o il numero di tasti utilizzati.
  • Tasti silenziosi di tipo switch
  • Pressione a 45 g
    Tasti di tipo switch altamente reattivi con pressione a 45 g per una risposta tattile straordinaria, testati per 50 milioni di digitazioni.
  • Fattore di forma Ergonomico
    La struttura dei tasti con rialzo rende la tastiera REALFORCE ideale per trascorrere lunghe sessioni di digitazione e gaming senza affaticarsi.
  • Tasti personalizzabili

La Tastiera:
La Realforce R2 è disponibile in 2 versioni, con o senza tastierino numerico e 2 colorazioni, avorio e nera con layout US; Parliamo di una tastiera meccanica silenziosissima e come per la HHK vi sembrerà di digitare sul velluto e vi possiamo garantire che non è un esagerazione. Il materiale plastico in cui è realizzata risulta piacevole al tocco e la sua forma ergonomica la rende ideale per lunghe sessioni di digitazione, ma la PFU la definisce “La tastiera da Gaming che hai sempre desiderato” quindi, vediamo come si comporta durante le sessioni di gaming.

Test:
Partiamo subito con un test abbastanza frenetico, un po’ di sano Crogiolo su Destiny 2, per renderci conto della risposta della tastiera utilizzeremo tutte e 3 le classi disponibili, per testare la resa in condizioni diverse. Parlando personalmente, all’inizio ho avuto non poche difficoltà di adattamento… poi accendendo un attimo l’unico neurone rimasto vivo, mi sono reso conto che le difficoltà erano dovute esclusivamente alla posizione della tastiera, montata come seconda e quindi spostata, e di molto, dalla mia posizione standard. Una volta risolto questo problema logistico, la musica è cambiata e la resa della tastiera è stata eccellente. Risposte immediate, ottimo comportamento su doppia pressione o pressione prolungata e nessun problema al cambiamento dello stile di gioco dovuto al cambio classe o al cambio utilizzatore.

RealForce R2

Dopo l’FPS, che stressa la tastiera ma che ha molta interazione con il mouse, passiamo al vero stress test, Guild Wars 2, mmorpg classico nei nostri test, cercando come sempre di limitare il mouse al solo movimento della telecamera. Anche in questo caso, zero esitazioni, che si parlasse di movimento, planata, schivata con skill concatenata, le risposte della Realforce R2 sono state sempre eccellenti al punto che… abbiamo pensato un nuovo test.

Direttamente da Qbasic in dos, abbiamo riesumato Snake in una versione leggermente modificata che permetteva di essere giocato in 4 giocatori contemporaneamente, (“wasd” per il primo serpente, frecce direzionali per il secondo, “ijkl” per il terzo e “8456” del tastierino numerico per il quarto) a parte il naturale “casino” per la posizione da assumere (naturalmente con mascherina protettiva) la tastiera è riuscita a sopperire al principale difetto riscontrato su questa mod del gioco, la pressione simultanea di un minimo di 4 tasti e tantissimi click effettuati a grande velocità, ma nonostante questa incredibile tastiera… non siamo riusciti a superare il terzo quadro… ma quella è solamente colpa nostra!

RealForce R2

Considerazioni Finali:
La Realforce R2 è una tastiera di livello, come detto in precedenza stiamo parlando di un prodotto che non ha elevato lo standard, ma ha elevato il Top di gamma. La sensibilità dei tasti, il suo essere vellutata al tatto e la sua silenziosità la rendono incredibile. Parlando personalmente, durante il test che vi ho descritto su Destiny 2, quando avevo il problema della posizione, spesso mi capitava di andare sulla mia tastiera, (che è comunque un ottima tastiera da gaming da circa 80 euro) e la sensazione vi giuro era quasi sgradevole dopo aver utilizzato la Realforce R2, quasi come accarezzare un Cincillà e dopo accarezzare una spugna per piatti i vostri polpastrelli si sentono coccolati da questi tasti.

Ma se la Realforce R2 ha tutti i pregi della HHK purtroppo si porta dietro anche alcuni difetti, il layout US a cui si può far abitudine ma che per la scrittura semplice, rimane un po’ scomodo per noi italiani senza le lettere accentate e per chi come chi vi scrive, tende a fare lunghe sessioni notturne al pc, la mancanza retroilluminazione rimane sempre abbastanza pesante, soprattutto per la versione nera, in cui con scarsa illuminazione si fa un po’ di fatica ad identificare i tasti (soprattutto i tasti funzione). Nonostante tutto non possiamo non promuovere con quasi il massimo dei voti questa tastiera, per le sue incredibili performance.

Per tutte le informazioni e le caratteristiche complete vi rimandiamo al sito ufficiale.

Ignazio Piras

Ignazio Piras

Da che ha ricordi... ricorda di essere un NERD