The Punisher in Daredevil stagione 2

Marvel esortata ad abbandonare The Punisher dopo le proteste in USA Alcuni ritengono che il protagonista della serie abbia influenzato la rivolta di Washington D.C.

409 0

The Punisher e’ un personaggio Marvel particolarmente criticato nell’arco degli ultimi anni. Dopo la sparatoria di Las Vegas del 2017 da parte di Stephen Paddock, alcuni hanno insinuato che Frank Castle fosse l’equivalente Marvel di uno sparatore di massa. Oltre a questo, alcuni hanno aggiunto che Marvel avrebbe bisogno di essere perseguita penalmente per l’utilizzo del celebre logo del teschio. Insieme ad essa andrebbero inoltre perseguite, a detta degli stessi soggetti, tutte le persone che si appropriano del simbolo. Elementi più estremi ritengono che sia addirittura necessaria la rimozione completa del personaggio stesso di The Punisher.

In seguito agli eventi di protesta che hanno colpito Washington D.C. lo scorso 6 gennaio, la polemica su The Punisher si e’ nuovamente sollevata. Alcuni dei sostenitori di Trump, rei di aver preso d’assalto lo United States Capitol, sono stati protagonisti di un tweet direttamente collegato a Marvel.

La richiesta espressa nel tweet riassume il pensiero precedentemente esposto, ovvero quello che ritiene necessario un dietro-front di Marvel rispetto non solo al logo, ma all’intero concept sottostante a The Punisher.

Che si decida o no di seguire l’invito, questo risulta ancora un mistero in quanto non sono state rilasciate dichiarazioni ufficiali. Tuttavia, con molta probabilità non verranno apportati cambiamenti al personaggio. Alcuni potranno dissentire dall’esistenza stessa di The Punisher, o potranno non avere chiare le motivazioni che animano le azioni di Frank Castle, ma questo non puo’ necessariamente implicare che ci si debba sbarazzare in toto del personaggio.