Beyond: Two Souls Il seguito serve ma non si farà

11813 0
David-Cage-hl
Cage we love you!

Beyond: Two Souls è sicuramente un capolavoro esclusivo per Playstation 3 e da circa cinque giorni presente nello store di Playstation 4. Il titolo è stato sviluppato da Quantic Dream, software house dei sogni capitanata da David Cage, un signorotto pelato sulla cinquantina il cui studios da tempo è sotto l’ala protettiva di Sony (per sua fortuna).

Ebbene: in un botta e risposta coi fan con i suoi profili social, il leader dello studios è stato incalzato da migliaia di domande di assidui giocatori amanti delle avventure grafiche moderne più complesse e belle di tutti i tempi, andando quindi a parare su un possibile seguito di Beyond: Two Souls (dato che Heavy Rain e Farenheit non hanno effettivamente bisogno di un sequel). Ecco le parole di Cage:

La storia è composta da una serie di sentimenti: il sentirsi abbandonato, lasciato solo il giorno del compleanno, sentirsi da soli e disperati, traditi e senza una casa; tutto questo unito ad una serie di momenti che ho vissuto di persona. Nonostante si parli anche di CIA e di poteri sovrannaturali, i veri protagonisti della storia sono i temi di fondo; è stato molto interessante poter assistere alle reazioni positive di alcuni utenti, i quali hanno identificato momenti del gioco con parti della loro vita.

 

 

Ciò che subito mi vien da dire è: CLIBBIO! (non so perché ma lo volevo dire con accento cinese). Cage: tu hai una enorme responsabilità verso i videogiocatori, hai più di cinquanta anni e potresti morire di infarto da un momento all’altro. Ciò che ti chiediamo è questo: non farci aspettare! Fai film, fai videogiochi e soprattutto fai un seguito di Two Souls dato che tutti noi ne abbiamo davvero un disperato bisogno.

Voi che state leggendo avete giocato l’ultima produzione di Quantic Dream? Se non lo avete fatto e non avete più una Ps3, ricordatevi che potrete acquistare l’omonimo titolo con in bundle Heavy Rain a un prezzo speciale, con la sicurezza di giocare due grandi avventure grafiche ottimizzate con l’hardware ps4. Non ci credete? Ecco qui:

Ricordiamo infine che Quantic Dream è al lavoro sul titolo ispirato dalla tech demo “Kara” presentata in passato e subito entrata nei cuori di milioni di giocatori (tra cui me medesimo). Il titolo si chiamerà Detroit: Become Human e racconterà la storia di un robot dalle sembianze totalmente umane. Non vedo l’ora!

 

 

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.