INDIANA JONES 5: Koepp sceneggiatore, George Lucas non pervenuto

1174 0

Ecco le ultime novità su Indiana Jones 5

Eccoci finalmente a parlare di Indiana Jones 5, l’attesissimo nuovo capitolo della saga che uscirà negli USA il 19 Luglio 2019; vedrà nuovamente Steve Spielberg alla regia e Harrison Ford nei panni del nostro, a3ca3aaa08ad213dfb50071b04da3251invecchiato ma sempre in forma, protagonista.david_koepp

Alla notizia che sarebbe stato lo sceneggiatore David Koepp a scrivere il nuovo Indiana Jones i fan più accaniti hanno avuto un sussulto, dettato dal fatto che fu proprio Koepp l’autore di Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo.

Oggi ci arriva una nuova notizia: George Lucas non sarà coinvolto nella stesura della storia.

In occasione del lancio di Inferno, la cui sceneggiatura porta il nome di Koepp, sono state poste all’autore domande a proposito del nuovo capitolo di Indiana Jones, in particolare gli è stato domandato se George Lucas farà parte del progetto.
Koepp ha così risposto che non ha ancora avuto contatti con Lucas e che quest’ultimo non sarà coinvolto in alcun modo.

Nel caso del Regno del Teschio di Cristallo, il fatto che fosse ambientato nel 1957 ci abbia portato a pensare “due degli altri film erano ambientati negli anni trenta e quaranta ed erano incentrati sulla Seconda Guerra Mondiale. Nel ’57 le influenze saranno i film di fantascienza dell’epoca”. E c’era molto di tutto questo nello script originale, quello scritto da Jeb Stuart (Indiana Jones and the Saucer Men from Mars).David Koepp

In merito alle numerose critiche sulla sceneggiatura di Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo, Koepp afferma di non voler ripetere gli errori commessi.

È difficile perché se capisci che qualcosa non ha funzionato come pensavi, cercherai di non ripetere quell’errore, ma il punto è che non ti saresti ripetuto a prescindere, proprio perché lo avevi già fatto. Quindi è difficile da definire. Il MacGuffin, per me, detta ogni cosa, quindi abbiamo cercato di fare la scelta migliore possibile. Ciò non significa che in passato non siano state fatte le scelte migliori possibile, ma questa volta abbiamo cercato di fare la scelta che ci permettesse di avere il film di Indiana Jones che volevamo vedere tutti. Sono totalmente immerso nel lavoro proprio in questo momento. Tutto quello che posso dirvi è che ci sono un mucchio di alieni e che Indy muore alla fine! [ride] Si nasconde continuamente nei frigoriferi, ci sono degli alieni e muore. Andrà alla grande!David Koepp

Conclude, quindi, dicendo:

Sì, il film si farà e c’è grande fermento. C’è un team di altissimo livello che indiana-jones-not-recastlavora proprio in questo momento! [ride] Scherzi a parte, sta andando alla grande. Mi piace molto la nostra idea, penso che sia pulita e semplice e abbia perfetto senso, e la scrittura sta andando alla grande. David Koepp

Dovremmo quindi attendere molto prima di rivedere il nostro archeologo preferito sul grande schermo, nel frattempo potremmo ri-goderci le sue avventure su Netflix.

Giulia Cascella

Giulia Cascella

Giurista cinefila, classe 1990. La grande passione per il cinema mi ha accompagnata nei temibili anni adolescenziali, dove brufoli e amori platonici si sono mescolati ai protagonisti del grande schermo. Ho curato la regia di alcuni video pubblicitari e scattato diversi servizi fotografici.