switch

Nintendo Switch – Tutto quello che sappiamo al momento

791 0

Dopo anni di supposizioni e mancati annunci, finalmente abbiamo scoperto Nintendo Switch, per anni conosciuto come NX.
La nuova top console di Nintendo è stata rivelata tramite un video annuncio e questo ha lasciato, in chi l’ha visto, tante domande.

switch

Dal video vediamo che Nintendo Switch è un ibrido tra una console portatile e una console casalinga, con controller rimuovibile (può essere usato come controller con doppio analogico o come 2 pad separate) ed è “animata” dalla Tecnologia NVIDIA Tegra.

Come funziona Nintendo Switch?

E’ un sistema portatile con uno schermo a cui sono collegati due pad chiamati Joy-Cons. Grazie all’appoggio integrato che permette di tenere in piedi lo schermo, possiamo scollegare i controller e utilizzarlo come schermo per sfidare gli amici ovunque.

Oltre a giocare in movimento, collegandolo alla sua docking station, convertiamo lo Switch in console casalinga e potremo giocare collegandolo alla TV di casa.

La mossa permette a Nintendo di sviluppare e rilasciare giochi per un unico sistema in grado di soddisfare sia il pubblico che preferisce giochi portatili che gli home-based, ed è una strategia che ha senso alla luce della decisione di Nintendo di fondere le sue divisioni portatile e hardware.

Anche se non confermata da Nintendo, i controller staccabili potrebbero avere dei sensori di movimento in stile Wii e vibrazioni ad alta tecnologia, che permetteranno più livelli di feedback, quindi se si viene colpiti da una spada, si avrà un impatto diverso rispetto a quando si viene colpiti da una palla.

switch

I controllers potranno essere usati come 2 separati o come un controller ma diviso in 2 o infine unita ad un apposito strumento – il Grip Joy-Con – mentre si è connessi ad un televisore, in alternativa (dovrebbe essere venduto a parte) può essere utilizzato un controller Xbox stile dedicato denominato il ‘Pro controller‘.

Switch

Rimane da capire se ci saranno dei controlli Touch su schermo o posteriori (stile PSVita) e come in caso verranno utilizzati.

Giochi Annunciati per il Nintendo Switch

Anche prima del rilascio, abbiamo ottenuto un assaggio di quello che verrà rilasciato da entrambi i propri studi di Nintendo e di terzi.

Giochi confermati:

The Legend of Zelda: The Breath of the Wild (anche su Wii U il prossimo anno)
Dragon Quest XI (e Wii MMO Dragon Quest X)
Project Sonic 2017 (per PS4, Xbox One e PC a fine 2017)
Just Dance 2017 (il primo gioco occidentale ad essere annunciato per Switch)

Nel video di presentazione , abbiamo visto scorci di giochi della casa madre e di terze parti, che Nintendo ed altri editori devono ancora confermare. Questi sono quindi i titoli presunti per Switch ma non confermati:

Nuovo Super Mario
Nuovo Mario Kart
Skyrim remastered
Splatoon
NBA 2K17

Con la data di uscita così imminente, sicuramente la Nintendo ha fornito i development kits alle software house almeno l’anno scorso.
Per il momento Nintendo ha confermato queste partnership:

Switch

Altri possibili titoli per Switch (non ancora annunciati):
Toki Tori 2
Project Cars

Oltre a questi giochi (confermati o non) recenti rumors affermano che ci saranno dei porting di giochi da Wii U, quasi sicuramente Super Mario Maker e l’ultimo Super Smash Bros. Anche Splatoon potrebbe essere tra questi, visto che è stato mostrato nel video di presentazione, ma non si è capito se si trattasse di un nuovo gioco o di un porting.

Nintendo Switch retro-compatibilità, supporto fisico, sistema operativo e altre caratteristiche

Sappiamo che la nuova console di Nintendo avrà come supporto le cartucce (GameCards), e non dischi. Questo è stato intuito all’inizio di quest’anno per via di un brevetto per The Legend of Zelda: Breath of the Wild che ha incluso i giochi basati su cartuccia.

Anche se non pienamente confermato, ci sarà la possibilità di scaricare i giochi è digitale, mentre non si hanno ancora i dettagli sullo spazio di archiviazione, mentre sembra quasi confermata la mancanza di retrocompatibilità.

Il Sistema operativo sarà nuovo di zecca e non sarà basato su Android a differenza di quanto si pensasse.

Mentre gli amiibo fanno un piccolo cameo nel trailer e quindi sicuramente saranno supportati da Switch, un’altra caratteristica amata dai fan delle vecchie console Nintendo – Virtual Console – deve ancora essere confermata, ma probabilmente ci sarà.

Per quanto riguarda la region locking, potrebbe essere una cosa del passato e Nintendo è “ottimista” nel cambiare il suo approccio per il suo nuovo sistema .

Nintendo Switch specifiche – quanto potente sarà?

Nintendo Switch è alimentato da un processore personalizzato Nvidia Tegra , con kit di sviluppo che utilizzano il chip X1 che è già in uso per la console Shield Android TV e il tablet di Google Pixel C.

Come per il Wii, Wii U, DS e 3DS, Nintendo Switch sarà un nuovo sistema che non sta tentando di competere con l’hardware attuale generazione, quindi non aspettatevi PS4 o Xbox per qualità grafica; lo scopo ed il vantaggio di utilizzare Tegra è un equilibrio tra potenza e l’efficienza energetica per mantenere la durata della batteria, che è vitale per un sistema portatile.

x1-cpu1
Nonostante sia un chip Mobile, Nvidia Tegra X1 sprigiona una potenza invidiabile

Detto questo, Tegra non scherza. Per citare il rapporto di Digital Foundry sull’uso dello Switch di hardware Nvidia Tegra, ecco le chip X1 line up: “… Doom BFG Edition su Xbox 360 e PS3 funziona a 720p 60 di frame-rate, lo stesso gioco in esecuzione su Shield Android TV micro-console, sulla base di X1, gira quasi impeccabile a 1080p 60 ; Trine 2 -. un altro gioco 720 p30 su Sony e Microsoft di old-gen console – gira a 1080p 30 su Tegra X1

Per quanto riguarda la risoluzione dello schermo del dispositivo è attualmente sconosciuta. La X1 Tegra è in grado di far girare grafica a 1080p, ma un uscita 720p potrebbe produrre risultati migliori, grazie ad un numero di pixel inferiore.

Altri rumors suggeriscono che non solo sarebbe la rimozione del Tegra dalle sue basi Android porti a migliori risultati, ma Switch potrebbe optare per il chip X2 di prossima generazione al posto del X1. E’ invece probabile che la Dock Station di Switch possieda un chip aggiuntivo come analizzato in un nostro altro articolo, ma al momento è solo una ipotesi.

Data di uscita Switch – quando sarà disponibile?

Nintendo Switch è stato annunciato a livello globale per marzo 2017, che è oltre l’ipotesi originale del 2016 che molti si aspettavano. E’ stato anche ampiamente speculato sul possibilità che fosse annunciato e mostrato al expo E3 di quest’anno, ma Nintendo ha lasciato la maggior parte della sua attenzione per The Legend of Zelda: Breath of the Wild – una tattica che ha pagato quando il gioco ha vinto l’ambito Game of the Show .

Per quanto riguarda il passaggio dal 2016 al marzo 2017, Nintendo ha detto che “una delle ragioni” è stato quello di ottenere diversi software pronti in tempo per il day-one.  Il presidente Tatsumi Kimishima ha detto:

“Non solo al momento del lancio, ma dobbiamo essere in grado di rilasciare continuamente i titoli dopo il lancio. Stiamo progettando di essere una piattaforma della quale i consumatori possano usufruire per molto tempo.”

Ciò è stato ulteriormente sostenuto dal presidente di  Nintendo America Reggie Fils-Aime, il quale ha detto:

“. Dobbiamo fare un lavoro migliore [del Wii U] dal punto di vista di pianificazione software”

Il costo deve ancora essere confermato, ma lo switch non verrà venduto in perdita, con Kimishima che ha spiegato:

“Quando Wii U è stato lanciato, lo yen era molto forte, Io parto dal presupposto che la situazione non si ripeterà. Vendere in perdita al momento del lancio non sarebbe buono per il business, quindi stiamo tenendo a mente questo durante lo sviluppo di NX. “

 

s-aolcdn-com
E’ incredibile come il mercato finanziario possa decidere le sorti di una console
Ignazio Piras

Ignazio Piras

Da che ha ricordi... ricorda di essere un NERD