STEAM OFFLINE: allarme Hacker, niente panico

1018 0

Chi ha visto il film “Snowden” uscito nelle sale cinematografiche italiane durante lo scorso novembre, sa che la Terza Guerra Mondiale non si combatterà in un campo di battaglia fisico, bensì tra i server dati delle nazioni in conflitto. Non è questo il caso, o almeno spero. In realtà un attacco mastodontico ai server di DynDNS lo scorso ottobre provò come far saltare una delle più grandi server farm DNS del mondo volesse dire far perdere miliardi all’economia americana e forse il caso è analogo.

STEAM E’ OFFLINE

E’ sicuramente la più brutta notizia che riceverete oggi, sapendo tra le altre cose che il vostro portafoglio è in pericolo a causa dei saldi iniziati proprio in queste ore. E tra un -95% da una parte e un buon -50% dall’altra, felici di aver fatto i migliori affari dell’anno e consapevoli di aver finito il denaro sul conto corrente, ci ritroviamo sbattuti fuori da server Steam per un motivo non ben noto. Valve non ha ancora rilasciato informazioni in merito, ma il fatto che Steam sia inaccessibile da tutto il globo è già abbastanza eloquente.

broken-steam
Talvolta le cose non vanno per il meglio

 

Era già capitato nel corso del 2015, precisamente tra la notte di Natale e Santo Stefano. Un attacco massivo nei confronti di Steam mise in pericolo i dati di milioni di utenti, compresi quelli di carte di credito e addirittura dati di accesso Paypal. Mi ricordo ancora come in quel Natale mi ritrovai a navigare con un profilo russo di uno sconosciuto con l’opportunità di fare acquisti con le sue carte collegate. Davvero terribile.

Come prima citato non si conosco ancora le cause di questo status offline odierno, tuttavia non escludo la possibilità che sia l’ennesimo attacco cracker nei confronti della piattaforma di digital delivery più lucrativa del globo. A quanto pare sono in molti a volere Steam morto o molti a godere della rabbia dei giocatori. E’ risaputo come il gruppo cracker “Lizard Squad” fosse contro i videogiocatori, definiti dagli stessi come degli “Sfigati incapaci di accettare la realtà della vita quotidiana“. Detto da qualcuno che passa il suo tempo rinchiuso in un bunker a digitare codice per aggirare sistemi di sicurezza..beh..non è il massimo.

lizard_vs_gaben
La battaglia tra Gaben e le “lucertole” si concluse con una clamorosa vittoria dell’uomo grasso che tutti amiamo: Lizard Squad fu smantellato dall’FBI (a quanto pare)

Al momento non vi sono ancora rivendicazioni riguardo a questo disservizio di Steam, ma è pur sempre probabile che il tutto sia dovuto a una sovrappopolazione dei server dovuta all’inizio dei saldi. Tuttavia è raro che Steam vada offline per una affluenza record di utenti in quanto l’infrastruttura messa in piedi da GabeN in persona è sempre riuscita a gestire al meglio la grande affluenza di pubblico (tranne quando Left 4 Dead 2 fu regalato a tutti i giocatori), pertanto la strada della classica infamata cracker di fine anno sembra essere quella più probabile.

O quello, o qualcuno di sbadato che ha premuto il tasto sbagliato verrà licenziato.

 

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.