Scandalo molestie: coinvolto anche John Lasseter, cofondatore della Pixar Il celebre produttore e regista ha affermato che, in seguito ad alcuni "passi falsi", si prenderà sei mesi sabbatici

3755 0

John Lasseter si è allontanato temporaneamente di sua spontanea volontà

Come si evince da un articolo del New York Times, il cofondatore della Pixar e suo attuale direttore esecutivo  John Lasseter si allontanerà dall’azienda per sei mesi. Il motivo di questa azione sono alcuni non meglio specificati “passi falsi” che egli avrebbe fatto.

Il noto regista avrebbe comunicato questa sua intensione attraverso una email girata a tutti i dipendenti della divisione Disney dedicata alla animazione, di cui è executive manager. All’interno di essa Lasseter procede ha domandare scusa per le azione che avrebbe commesso:

Voglio scusarmi in maniera particolare con chiunque abbia ricevuto un abbraccio non voluto o qualsiasi altro gesto che abbia superato la linea in qualsiasi modo o forma […] Non importa quali fossero le mie intensioni, ognuno ha il diritto di decidere i propri confini e questi debbono essere rispettati.

La Disney ha accolto positivamente la decisione del suo manager e collaboratore storico. In un comunicato l’azienda ha affermato di aver gradito il candore e le sincere scuse del suo celebre dipendente.

 

Pesanti accuse dall’Hollywood Reporter

A complicare la situazione, arriva un articolo dell’Hollywood Reporter contenente la testimonianza di un dipendente di lungo corso della Pixar. Secondo questa fonte, che preferisce restare anonima, Lasseter sarebbe solito allungare le mani, baciare e fare commenti sull’aspetto fisico.

Altre fonti, anche in questo caso anonime, avrebbero anche affermato che Lasseter sia solito bere molto nelle occasioni sociali, come le anteprime. La fonte originale ci tiene però a ribadire che i comportamenti sconvenienti del direttore non sono limitati a queste occasioni.

Lo stesso articolo, poi, insinuerebbe che Rashida Jones avrebbe abbandonato Toy Story 4, di cui doveva scrivere la sceneggiatura, proprio in seguito ad attenzioni non desiderate dal parte di Lasseter. La nota attrice e modella smentisce però questa versione dei fatti. La Jones infatti, quando interrogata al riguardo dal New York Times, afferma di avere abbandonato il progetto per incompatibilità creativa e filosofica.

John Lasseter (al centro) e Rashida Jones (a sinistra) insieme al Disney's D23 EXPO 2015
John Lasseter (al centro) e Rashida Jones (a sinistra) insieme al Disney’s D23 EXPO 2015
Davide Ricci

Davide Ricci

Studente presso l'università di Firenze, dove frequenta il corso di laurea triennale in discipline delle arti, della musica e dello spettacolo (D.A.M.S.). Cinefilo polemico e appassionato, ha iniziato a scrivere recensioni e approfondimenti riguardanti la settima arte su di un blog personale, che ancora oggi gestisce. Grande lettore di narrativa fantastica sin da piccolo, ha al suo attivo la pubblicazione di diversi racconti. Per alcuni di essi è stato anche premiato in concorsi letterari di livello nazionale.