Lars von Trier

Cannes 2018: The House That Jack Built di Lars Von Trier in concorso? Il regista era ufficialmente etichettato come persona non gradita all'interno della kermesse, ma le ultime dichiarazioni potrebbero aprire più di uno spiraglio

2852 0

Negli scorsi giorni noi di PJN vi avevamo parlato dei dubbi relativi alla riammisione del regista Lars Von Trier alla kermesse francese. La presenza di The House That Jack Built interpretato da Matt Dillon sembrerebbe ora molto probabile, almeno stando alle ultime dichiarazioni di Thierry Fremaux. Il direttore ha infatti risposto al conduttore radiofonico che gli chiedeva di confermare la partecipazione del film con un : “Praticamente sì”.

Leggi anche: un nuovo progetto per il regista di The House That Jack Built

La pellicola è ambientata nello stato di Washington e segue la vita dell’assassino per una dozzina di anni. nel cast della pellicola oltre a Dillon troviamo Riley Keough, Bruno Ganz e Uma Thurman.

Il regista danese Lars Von Trier era stato “ bandito” dal festival di Cannes nel 2011, quando era in concorso con il suo celebre film Melancholia. Alla conferenza stampa però il cineasta si lasciò andare a dichiarazioni considerate filo naziste:

Ho pensato di essere ebreo per molto tempo, e ne ero molto felice … Ma è venuto fuori che non lo sono…

E poi ho scoperto di essere davvero un nazista, perché la mia famiglia era tedesca. Il che mi ha anche dato un po’ di piacere. Cosa posso dire?

a nulla sono serviti i tentativi di fermarlo da parte del cast, Lars ha terminato con :

Capisco Hitler. Penso che abbia fatto delle cose sbagliate, assolutamente, ma posso vederlo seduto nel suo bunker alla fine. Penso di capirlo. Non è quello che chiami un bravo ragazzo, ma lo capisco molto e simpatizzo un po’ per lui. 

I tentativi del regista di scusarsi per le affermazioni sono stati vani e Von Trier dichiarato “persona non gradita” dagli organizzatori. Nel 2013 il film successivo del regista, Nymphomaniac, non fu presentato a Cannes.
Fremaux però in più occasioni aveva dichiarato la sua disponibilità ad avere la sua pellicola in concorso al Festival di Cannes 2018, aggiungendo che il presidente del festival Pierre Lescure ha lavorato per cancellare lo status di “persona non gradita” della figura del regista.

Non ci rimane che aspettare una dichiarazione ufficiale che attesti la ri ammissione del regista alla corte di Cannes. 

Fonte: The Wrap

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD