Future Man

Future Man- La recensione Viaggi nel tempo e riferimenti vintage sono gli ingredienti di questa serie Sci-Fi

6684 0

Josh Futturman (Josh Hutcherson) è un inserviente in una compagnia di ricerca medica, ma anche un “malato di videogame” che passa tutto il suo tempo libero, e non solo quello, a giocare ad un videogioco che nessuno ha mai terminato. Riuscito impresa impossibile scopre che il suo passatempo non è solo un videogame, ma in realtà era uno strumento inviato dal futuro per reclutare il salvatore dell’umanità . Questo darà il via ad una serie di assurdi viaggi nel tempo con lo scopo di evitare questa catastrofe, ovviamente le cose non sempre andranno come previsto.

 

Basterebbe il semplice gioco di parole fra il cognome del protagonista e il titolo della serie , Future Man, ma a questo possiamo aggiungere che dietro alla produzione ci sono i nomi di Seth Rogen ed Evan Goldberg  (Superbad, Preacher, This Is the End, Pineapple Express, The Interview), due dettagli semplici per mettere subito in chiaro di che genere di serie televisiva stiamo per parlare, una Nerd Comedy dalle tinte Sci-Fi.

Prodotta per l’emittente Hulu e scritta da Kyle Hunter e Ariel Shaffir ( Sausage Party)  assieme a Howard Overman ( il papà di Misfits) , Future Man nonostante la poca pubblicità ricevuta alla sua uscita si propone con una serie di nomi ambiziosi. Una comedy rapida, fatta di episodi di circa 30 minuti, dallo stile assolutamente parodistico nei quali nessuno sembra intenzionato a prendersi mai sul serie ( a differenza di quanto accaduto con The Orville) . La trama è un calderone fumante dove gli autori hanno fatto amalgamare citazioni dal sapore anni’80 da pellicole come Terminator e Ritorno al Futuro oltre al fin troppo palese Giochi Stellari .

r533du0qno8bjdwkdthr

Non aspettatevi quindi nulla di particolarmente complesso, la trama viene tenuta volutamente semplice e le complicazioni da viaggio nel tempo, gli effetti farfalla, usati come espediente perfetto per gag che qualcuno potrebbe trovare un pochino “volgarotte“, ma se conoscete Seth Rogen sapete a cosa andate incontro.

Oltre al protagonista, nel cast troviamo il suo capo ( e futuro imperatore del male) Keith David e la coppia di guerrieri dal futuro composta da Eliza Coupe e Derek Wilson, quest’ultimo nei panni di Wolf sarà forse il vero mattatore della serie, mostrandosi decisamente a suo agio nel ruolo più sopra le righe della serie.

Il difetto più grande che ho trovato alla serie è la scarsa cura per la forma, ambientazioni ed effetti speciali non hanno la stessa attenzione messa per far funzionare la sceneggiatura, lo stile scanzonato però aiuta a tenere insieme il tutto passando sopra facilmente a questo piccolo difetto.

I 13 episodi  che compongono la prima stagione di Future Man sono perfetti per una visione in stile maratona, ma se siete spettatori a cui la fantascienza rimane proprio indigesta farete bene ad evitare anche il primo assaggio.

Il finale, lasciato sapientemente aperto prepara la scena ad una possibile seconda stagione per la serie.

Per tutte le notizie sul mondo dello Spettacolo seguite Cinefili Scatenati su Facebook
bannercinefiliscatenati

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD