God of War è la prova che i PC Gamer mentono La nuova esclusiva Ps4 dovrebbe far tutti noi riflettere sul motivo per cui su Personal Computer non possiamo godere di esperienze tecniche di così alto livello

53804 0

I Pc Gamer mentono. Mentono sul grande mantra di ogni Pc Gamer moderno esistente su questo pianeta che cita come la potenza di calcolo sia tutto. Ebbene ragazzi, lo dico subito: il videogioco con attualmente la veste grafica più sorprendente attualmente in commercio non è disponibile nè su un potente computer equipaggiato delle ultime soluzioni tecniche e nemmeno sulla sorprendente Xbox One X. Il videogioco con il livello tecnico più devastante si può attualmente fruire su un prodotto hardware che puoi acquistare a 150 euro sul mercato dell’usato: parlo di Playstation 4 e della sua nuova esclusiva God of War. Appurato questo, ci si deve fermare un attimo per riflettere su quanto sta accadendo nel mondo del gaming su Pc. Mondo che, patti chiari: ho sempre sostenuto. Ma che a quanto pare sta vivendo una forte crisi esistenziale dovuta, soprattutto, al grande successo che tale piattaforma sta riscuotendo.

Il problema però non è la piattaforma Pc in sè, bensì come questa viene utilizzata e valorizzata dagli stessi acquirenti. E se allora su un computer equipaggiato di Titan Z i giocatori ci fanno girare un gioco come PUBG ignorando totalmente i grandi titoli per computer, allora vi è davvero qualcosa che non va. Analizziamo un attimo la situazione. La tesi per cui le console hanno creato le supposizioni di un arresto tecnologico dal fronte Pc spesso avanzata dai Pc gamers è totalmente falsa. Falsa perché la loro potenza c’entra poco con lo sviluppo tecnologico dei videogiochi per Pc, così come è falsa l’affermazione che Nvidia fece prontamente nel mese di Marzo 2013, in cui affermò come Ps4 e Xbox One (prodotte con chip AMD), fossero equiparabili a computer di fascia medio-bassa. Peccato che, dopotutto, un computer di fascia media non potrebbe mai renderizzare un qualcosa come ciò che potete osservare quì sotto. O non alle condizioni di mercato attuali. Infatti non potrebbe mai farlo fintanto, su Pc, mancherà l’ottimizzazione del codice sorgente dei videogiochi prodotti. E’ quindi colpa delle console se su Pc non si gode più di tale splendore? O c’è qualcos’altro sotto?

 

kratos-deluso

 

Riflettiamo un attimo. Una PS4 è equipaggiata di una scheda video comparabile alla HD 7870. Anzi: in realtà è proprio una AMD HD 7870. Io ho posseduto tale scheda grafica e mi sono davvero trovato da dio. Certo poi ho fatto un upgrade acquistando una Nvidia GTX 1070, scheda grafica a mio dire altrettanto eccezionale. Tuttavia, la mia HD 7870 faticava davvero tanto la dove una Ps4 riusciva invece a muoversi agilmente. Come mai? Sono due le considerazioni da fare: la prima è l’ottimizzazione dei giochi e la seconda è l’ottimizzazione dell’hardware. Se avete letto i miei passati articoli saprete benissimo quale sia la mia posizione in questi termini. Per i nuovi arrivati definirò il mio pensiero in questo breve enunciato: “Le console, a pari potenza nominale di un corrispettivo Personal Computer, sono sempre più veloci”.

Il motivo? Semplice: hardware ottimizzato. Se un computer deve saper fare tante cose contemporaneamente, una console per videogiochi è dedita soltanto alla riproduzione di videogames, motivo per cui l’intera potenza di calcolo può essere sfruttata per il rendering in tempo reale dei migliori titoli disponibili sul mercato. Questa affermazione vi sembra strana? Vi ricordate di Grand Theft Auto San Andreas? Sicuramente vi ricorderete che per farlo girare anche al minimo serviva un Pentium 3 da 1.7 GHz, 256MB di Ram e una scheda grafica da 64MB di V-ram. Constatato questo, com’ era possibile che girasse anche su di una Ps2 con un processore da 294MHz, 32 Mb di RAM e 4 MB di Vram? Semplice: ottimizzazione hardware!

 

pc gamer black ps2
Più di San Andreas, Black di Criterion Games è l’esempio perfetto per provare come la potenza nominale delle console sia un dato superficiale. E no: questo non è uno screenshot PS3 (dato che esiste soltanto una versione Ps2/Xbox del gioco).

 

Arriviamo dunque al succo del discorso (sto andando spedito per accorciare i tempi). Definito che le console, a pari potenza nominale, sono più veloci dei computer a renderizzare gli stessi giochi, la stessa cosa non può ovviamente sussistere se il computer in questione è molto più potente della console presa in esame. In tal senso sarebbe lecito aspettarsi che la potenza tecnica migliore (miglior grafica) sia disponibile su Personal Computer e teoricamente dovrebbe essere così. Ma come mai questo, oggi, non accade? La risposta può sembrar banale, ma non è lontana dalla verità. Il motivo per cui se oggi, con la potenza disponibile, non abbiamo ancora videogiochi iperrealistici e ben al di sopra dei titoli “console”, è solo e soltanto perché i Pc Gamer comunicano ogni giorno agli sviluppatori di videogiochi di non apprezzare videogiochi dalla grande potenza tecnica.

Siete rimasti spiazzati? Seguite il mio ragionamento. L’ultima software house che ha provato davvero a creare un’esperienza di gioco sfruttando la totale potenza dei computer dell’epoca, fu Crytek con il leggendario Crysis. Successivo a quello, Crytek sfornerà altri due videogiochi dalla potenza tecnica devastante: Crysis 2 e Crysis 3. Ma se nel 2007 la community di Pc Gamer era sobria e sapeva quale fosse il ruolo di Crysis nel mercato, ecco che con Crysis 2 e soprattutto Crysis 3 iniziarono a piovere le critiche. “E’ troppo corto” dicevano alcuni. “La trama è troppo banale” dicevano altri. “Il videogioco è noioso” avanzavano altri ancora. Peccato che l’obiettivo di tali videogiochi fosse soltanto quello di mostrare cosa le nostre schede grafiche potessero renderizzare in tempo reale in quella maledetta epoca dove Call of Duty venne valorizzato dai giocatori meglio di Bioshock Infinite (roba da pazzi)

 

pc gamer crysis 3 graphic ultra
Crysis 3 ebbe l’arduo compito di mostrare cosa i nostri computer potessero fare in un’epoca dominata da Call of Duty e sterco vario. Peccato che i giocatori se ne fregarono di questo obiettivo, criticando il gioco per aspetti su cui Crysis 3 minimamente non si concentrava. Se l’obiettivo era mostrare la potenza tecnica, per quale diavolo di motivo vai a criticarmi la trama? Sarebbe come criticare una Ferrari da Corsa affermando che non sia utile per fare la spesa o per fare un lungo viaggio in famiglia. IDIOTI!

 

Ma come: ogni giorno sui forum chiedete videogiochi dall’eccellenza tecnica (il quale preclude, molte volte, l’impossibilità di sviluppare grandi trame), e poi vi lamentate di tutti gli altri aspetti del videogioco senza minimamente considerare l’aspetto tecnico? E’ proprio questo quello che Crytek ha pensato quando ha visto le povere vendite e critiche nei confronti di Crysis 3, giusto un momento prima di essere a un passo dalla bancarotta.  Considerato che Crytek aveva investito tutto per sfruttare al massimo la potenza dei Pc e considerato che i Pc Gamer si sono lamentati mandando quasi in bancarotta Crytek, secondo voi quale altra società vorrebbe seguire le stesse orme? Nessuna, ovviamente!

Per fortuna ci sono state altre case di sviluppo a budget medio che hanno comunque dato una corretta giustificazione all’esistenza di hardware potenti. Irrational Games e CD Projekt Red sono sicuramente i due grandi capisaldi di questa cultura dell’eccellenza e posso assolutamente dire che The Witcher 3 sia attualmente il Benchmark Game più potente in circolazione (nonostante sia un videogioco fatto estremamente bene). Ma secondo voi i Pc Gamer hanno premiato questi sforzi? Assolutamente no! The Witcher 3 su Pc ha venduto una cosa come 7-8 milioni di unità. Bioshock Infinite molte..molte meno. Ma sapete una cosa? Minecraft, su computer, ha venduto una cosa stimata come 60 milioni di copie. Playeruknown’s Battleground ben oltre le 20 milioni di copie ed è attualmente il videogioco più giocato su Steam. Fortnite conta oggi 60 milioni di account.

 

CHIEDERE GIOCHI DALL’ALTO IMPATTO GRAFICO E GIOCARE IN MASSA A FORTNITE NON E’ SICURAMENTE QUALCOSA UTILE A CONVINCERE SOFTWARE HOUSE A INVESTIRE IN ECCELLENZA TECNICA

 

A meno che voi siate dei sordociechi, saprete sicuramente che Fortnite, Playeruknown’s Battleground e Minecraft non sono affatto i videogiochi dalla potenza grafica più devastante disponibile su Personal Computer. Eppure sono i più venduti. Se la tesi per cui “la potenza è tutto” fosse corretta, i Pc Gamers avrebbero acquistato più The Witcher 3 che Minecraft, avrebbero acquistato più Crysis 3 che Playeruknown’s Battleground, avrebbero acquistato più Bioshock Infinite che Fortnite. Peccato però che non sia affatto così. E con un pubblico di questo tipo, un pubblico che spende migliaia di euro in computer per giocare a Fortnite in 4k@60fps, come può uno sviluppatore pensare di investire milioni per finanziare il progetto dalla resa grafica migliore in assoluto?

E quì veniamo alla fine del nostro discorso. Se le IP dalla più alta potenza tecnica sono attualmente disponibili su console, non è perché tali sono le piattaforme più potenti sul mercato anzi: tutt’altro. Il motivo risiede nel fatto che su queste piattaforme riescono a ottenere il successo che meritano e a ottenere un ritorno degli investimenti equo e adeguato. Considerando che Sony non ha certo problemi in fatto di capitale da destinare allo sviluppo di videogiochi, se un gioco fotorealistico è uscito su God of War è stato pubblicato su Ps4 non è perché su Pc sarebbe stato impossibile, bensì sarebbe stato impossibile valorizzarlo come invece è giustamente accaduto. Se un videogioco dalla potenza tecnica come God of War fosse pubblicato su Steam, sono certo che venderebbe quattro copie messe in croce nonostante tutti i Pc Gamer si dicano in attesa della grande IP spaccahardware che tanto sognano.

 

Leggi anche: Xbox One X (Xbox Scorpio) è più potente dei vostri computer. Lo dice Steam

 

Ebbene: questa IP non arriverà mai. Fintanto i Pc Gamer non capiranno che sono loro in prima persona a decidere le sorti delle migliori software house presenti sul mercato difficilmente la situazione cambierà. E allo stato attuale delle cose, acquistare due Titan Z per giocare a Minecraft non è una soluzione intelligente. Potrai certo scrivere nei forum di possedere un computer megapotente, ma se lo utilizzi per giocare a Minecraft (o Fortnite che sia), mi dispiace ma sei soltanto un c*******e.

Detto questo, dopo aver evidenziato con freddi dati l’inappropriatezza delle opinioni più consolidate dei Pc Gamer moderni, spero tanto che rifletterete sull’importanza di premiare le giuste produzioni in vista di un mercato più florido e sereno. Perché sinceramente, dopo aver speso quasi 1’600 euro per un Pc performante, le balle girano anche a me quando constato che il miglior gioco per livello tecnico è attualmente su Console.

Dannazione: se sapevo che le cose sarebbero andate così avrei acquistato volentieri quella GTX 1050ti da 150 euro che il mio negozio di fiducia, all’epoca, mi propose di acquistare.

Mannaggia  a me.

 

pc gamer god of war graphic
Chissà quando riusciremo a sfruttare appieno le nostre schede grafiche tanto quanto Santa Monica ha sfruttato l’hardware Ps4 per raggiungere il fotorealismo con un “Pc di Fascia medio-bassa”

 

Pc gamer uncharted 4 graphic
Senza dimenticarci chi, prima di God of War, aveva comunque già raggiunto l’eccellenza
Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.