Fumo di Londra : presentata la versione restaurata in 4K del film di Alberto Sordi Il Centro sperimentale di Cinematografia- Cineteca Nazionale ha realizzato il restauro della prima opera di Sordi come regista

6599 0

Il primo film diretto da Alberto Sordi, Fumo di Londra, potrebbe tornare sul grande schermo. Una versione restaurata della pellicola è stata infatti presentata a Perugia.

Alberto Sordi, come molti altri registi, è rimasto affascinato dalla Swinging London, e con il suo film ha voluto raccontare la sua visione di un momento che ha cambiato l’europa intera durante gli anni 60.

Nel 1966, in quello che forse è considerabile il miglior momento della sua carriera, Sordi decide di provare non solo a recitare, ma anche a dirigere. Nella pellicola interpreta Dante Fontana, un antiquario di Perugia amante della classe e dello stile di vita inglese che, dopo aver venduto un pezzo di enorme valore, sfrutta i soldi guadagnati per compiere quel viaggio a Londra che ha sempre desiderato. Ovviamente la capitale inglese sarà completamente diversa da quello che Dante immaginava e tra imprevisti e avventure lo travolgerà nel suo cambiamento

L’interpretazione di Sordi in Fumo di Londra, gli permise di vincere il David di Donatello nel 1966, come Miglior attore protagonista. La pellicola originariamente venne realizzata in due versioni differenti, una inglese ( dal titolo Thank you very much) e una Italiana,  che potrebbero presto tornare a mostrarsi sul grande schermo.

Il Centro sperimentale di Cinematografia- cineteca Nazionale, depositario del Fondo Sordi e dei materiali del film, ha infatti lavorato per realizzare una versione restaurata in 4K di Fumo di Londra, che lo scorso venerdì è stata proiettata per la prima volta nella città natale del protagonista, Perugia, e che potrebbe sbarcare nelle nostre sale.

Attualmente non è stata annunciata nessuna proiezione evento legata a Fumo di Londra, ma la possibilità di poter vedere nuovamente in sala una pellicola con Alberto Sordi sarebbe sicuramente un ottimo modo per farlo conoscere ai nuovi spettatori, oltre a risvegliare vecchie emozioni a chi ha avuto modo di vedere l’originale.

 

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD