Ryan Coogler apre ad un film sulle donne del Wakanda Il regista elogia i personaggi femminile della sua pellicola e apre alla possibilità di vederle maggiormente protagoniste in futuro

6297 0

Dal Festival di Cannes arrivano le ultime indiscrezioni legate al mondo di Black Phanter, il film MCU diretto da Ryan Coogler

Il regista si è infatti sbilanciato dicendosi aperto alla possibilità di un sequel di Black Panther dedicato solamente ai personaggi femminili.  La pellicola con protagonista il sovrano di Wakanda è stata un successo travolgente ( e forse inaspettato anche per gli studios) anche grazie alle sue protagoniste, donne forti e intelligenti al punto che Ryan ha corroborato l’ipotesi di una Dora Milaje e Shuri (Letitia Wright) a difesa della nazione africana in futuro.

A dimostrazione di questo il regista parlando delle donne in Black Panther ha dichiarato :

sono importanti quanto i personaggi maschili, penso si potrebbe sostenere che siano addirittura più importanti.

ATTENZIONE: Spoiler Inside 

La Battaglia di Wakanda e la morte di T’Challa avvenuta in Infinity War potrebbero portare quindi ad un grande cambiamento per lo stato Africano, magari in futuro potremmo vedere un volto nuovo e femminile sotto la maschera di Pantera Nera.

Magari la sorella, Shuri, la più probabile visto che la sua controparte nei fumetti ha indossato il costume in diverse occasioni, sicuramente un cambiamento di questo tipo potrebbe aumentare ulteriormente l’aspetto “culturale” della pellicola, che è stato uno dei più apprezzati all’interno di Black Panther.
Ovviamente sappiamo che gli eventi del prossimo e misterioso film sugli Avengers potrebbero riportare fra di noi re T’Challa, in quel caso potremmo trovarci ad una storyline diversa, magari con il sovrano esiliato dalla sua terra e il Wakanda nelle mani di Shuri,le Dora Milaje o Nakia.

Di recente il regista ha parlato di un altra dell’importanza di un altra delle donne di Black Panther, la madre del Villain Killmonger, mai apparsa sullo schermo, ma la cui morte è considerata cruciale dal regista che ha dichiarato:

L’idea era che quando si vedono i tizi parlare sui piani all’inizio del film, stanno discutendo di un modo per farla evadere di prigione. L’idea era che non riuscissero a tirarla fuori e che morisse in prigione, perciò Killmonger è cresciuto anche senza madre.

Voi cosa ne pensate di questa possibilità ? vi piacerebbe un Black Panther a “trazione femminile” ?

 

 

 

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD