Sagra dei Fumetti 2018: intervista a Kumi Shire, fumettista Nel corso della Sagra dei Fumetti 2018 abbiamo incontrato e intervistato la talentuosa Kumi Shire assieme alla sua gatta Hitomi

6731 0

Kumi Shire, nome d’arte di una simpatica ragazza di origini sarde il cui nome si è perso nella notte dei tempi, è un’autrice, sceneggiatrice e fumettista italiana dal talento straordinario. Dopo aver conseguito il diploma all’Accademia Internazionale di Comics di Firenze, si è dedicata all’autoproduzione di Kitsune to Neko (la volpe e il gatto in Italiano). Tale progetto nacque come “semplice” webcomic, per poi diventare un fumetto autoconclusivo dalla vena artistica inconfondibile e raffinata.

Kumi Shire è infatti celebre per tratteggiare i suoi disegni con uno stile grafico che tanto rimanda alle opere d’arte dell’età feudale giapponese. Al momento Kitsune to Neko si è rivelato esser molto apprezzato sia dal pubblico che dalla critica, tant’è che è riuscito a ottenere un ottimo secondo posto al Yaruki di Lucca Comics & Games 2017. Attualmente Kumi Shire è al lavoro su un nuovo fumetto chiamato Yukidama e prodotto insieme alla talentuosa sceneggiatrice (e collega di Kumi Shire), MasaKoi. Il duo, che per l’occasione prende il nome di Ku-Koi, sta infatti delineando quello che sembra essere uno spin-off di Kitsune to Neko: se volete saperne di più non dovete far altro guardare l’intervista quì di seguito proposta la quale, tra le altre cose, vede la comparsa della pelosa amica Hitomi.

Inoltre, vi ricordiamo che Kumi Shire può essere raggiunta tramite la sua pagina Facebook dedicata.

Buona visione!

 

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.