Box-office Italia: Jurassic World ancora in testa Jurassic World - Il regno distrutto è ancora in cima al box-office italiano, ma è l'unico buon risultato.

3726 0

Gli incassi al box-office del fine settimana in Italia vedono Jurassic World – Il regno distrutto ancora in testa alla classifica, con 938mila euro aggiunti a un incasso totale che conta 8 milioni e mezzo.

Il film è seguito, in seconda posizione, da una new entry: si tratta di Obbligo o verità, horror di Jeff Wadlow che parte bene, con l’ottimo incasso di 755mila euro. Pessima partenza invece per Sposami stupido, commedia francese di Tarek Boudali che si porta a casa appena 134mila euro.

Leggi anche: Jurassic World – The Exhibition, l’esposizione interattiva a Parigi

Al quarto posto troviamo 211 – Rapina in corso, film diretto da York Alec Shackleton che a un incasso totale di 368mila euro aggiunge i 105mila euro totalizzati nel weekend.

In quinta posizione si piazza Solo: A Star Wars Story, che scende di un posto rispetto al fine settimana scorso e registra nel fine settimana 85mila euro. L’incasso totale di Solo è di quasi 4 milioni e mezzo, un buon dato per il periodo ma non per il franchise. Inoltre, sia Solo: A Star Wars Story che Deadpool 2, sceso al nono posto (con i 45mila euro totalizzati nel fine settimana), subiscono il calo netto del 28% rispetto al weekend scorso.

Leggi anche: Star Wars: il film su Han Solo è un flop, la Lucasfilm ferma la produzione degli spin-off

A seguire troviamo il film di Michael Sucsy, Ogni Giorno, che nel fine settimana raccoglie 82mila euro, per un totale della cifra di 353mila euro, e A Quiet Passion, con il praticamente inesistente incasso di quasi 55mila euro. Non va meglio Una vita spericolata, di Marco Ponti: anche questa new entry italiana subisce i danni della stagione estiva, e raccoglie appena 46mila euro in tutto.

Chiude la classifica Todd Haynes e il suo La stanza delle meraviglie, che non si smuove dall’ultimo posto della top ten e totalizza poco meno di 40mila euro nel fine settimana, chiudendo co un incasso totale che conta 128mila euro in due settimane.

Federica Cremonini

La sua passione per la settima arte comincia quando, da piccola, scopre una videocassetta di Nightmare nascosta su una mensola in casa. Trascorsi i primi anni di cinefilia ad approfondire l'horror (in ogni salsa), passa alla seconda fase tipica di ogni appassionato: Lynch, Kubrick, Tarantino. Dopo una terza fase fatta di nouvelle vague, cinema russo e New Hollywood, decide che è finalmente pronta a dare la risposta definitiva: il suo cuore appartiene a David Cronenberg.