Better Call Saul projectnerd.it

Better Call Saul 4 sarà ambientato durante Breaking Bad Da quando Jimmy ha iniziato il suo cammino verso Saul, ci siamo chiesti quando avrebbe incontrato la serie originale. Finalmente ci siamo.

12182 0

Better Call Saul incontrerà finalmente Breaking Bad

Better Call Saul – Il prequel Breaking Bad di AMC incentrato sulla trasformazione di Jimmy McGill in Saul Goodman – è noto per aver giocato con la timeline durante le prime tre stagioni. Abbiamo visto flashback di quando Jimmy era un uomo più giovane o addirittura un bambino, oltre che preziose sbirciatine in bianco e nero post Breaking Bad, quando ha dato inizio alla sua vita di latitante in incognito col nome di Gene, un manager afflitto in un Cinnabon di Omaha.

Ora, Better Call Saul – che ha iniziato la sua timeline nel 2002 – si avventurerà in meandri temporali ancora inesplorati, durante un’epoca a lungo attesa dai fan quella di Breaking Bad – che si svolge dal 2008 al 2010. Vince Gilligan ha dichiarato a EW che “Abbiamo una sottotrama che entra ufficialmente nella timeline di Breaking Bad, indicandoci un percorso che ci porta definitivamente verso Walter White. Non vedo l’ora che la gente lo veda.”

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere sulla quarta stagione

Gilligan & Co. sono però stati piuttosto avidi coi dettagli, indicando solamente che le scene in questione coinvolgono Bob Odenkirk, senza specificare in quali dinamiche e se verranno coinvolti altri personaggi di Breaking Bad. Questo è indubbiamente interessante per quanto riguarda le speculazioni, aprendo di fatto la possibilità di vedere sia i collegamenti ai momenti chiave della serie principale, sia di vedere facce più familiari che potremmo aver visto come cameo durante flashback o flash-forward.

Niente che confermi la presenza di Walt in Better Call Saul 4, però. Durante un’intervista per la riunione del 10° anniversario di Breaking Bad, Cranston e Aaron Paul hanno detto che erano aperti a riprendere i loro personaggi in Better Call Saul, ma sembrava che non fosse stato ancora stabilito o girato nulla. Mentre Cranston ha introdotto l’idea di un divertente cameo, Gilligan dice che vuole disperatamente trovare il modo per reincluderli nella trama, e che spingerà tutto verso quella direzione. “Non mi sentirei altrettanto soddisfatto se si trattasse solo di un cameo o di una soluzione alla Alfred Hitchcock. Penso che abbiamo aspettato abbastanza. Ora più che mai Walt e Jesse hanno motivo di ritornare.”

Better Call Saul projectnerd.it
Un momento che non ci dimenticheremo nell’antologico Better Call Saul

La notizia arriva mentre gli universi delle due serie sembrano essere in rotta di collisione, come suggerisce Gilligan. “Immagino due cerchi giganti che si muovono insieme, convergendo in un diagramma di Venn sempre più ampio, il quale rappresenta la sovrapposizione tra Breaking Bad e Better Call Saul. Quell’area di sovrapposizione sta diventando sempre più ampia.”

Il co-creatore Peter Gould sostiene che “Siamo a pochi anni di distanza da Walter White, vedrai alcune cose che suoneranno sicuramente familiari e mostreranno anche aspetti diversi rispetto alle cose che abbiamo visto in Breaking Bad”. La quarta stagione di Better Call Saul ha ultimamente completato la produzione, il primo episodio andrà in onda il 6 agosto su Netflix. Alcune foto esclusive, tra cui la scena al funerale di Chuck, sono già state rilasciate.

Per tutte le notizie sul mondo di Netflix seguite punto Netflix su Facebook
bannerpni

Francesco Paolo Lepore

Redattore presso PJN e CinemaTown, laureato in Nuove Tecnologie dell'Arte, studente di Social Media Marketing. Il cinema è una costante della sua vita. Ha scritto e diretto diversi progetti per le università e il territorio. Amante dei mass media, ne studia minuziosamente i meccanismi utili alla comunicazione emozionale. Scrive da sempre, osserva da sempre, ricorda tutto da sempre.